Decreto Lorenzin: il Bambino Naturale ribadisce la propria posizione

Ancora decreto Lorenzin? Sì, ancora.

La quantità di rabbia e aggressività scatenata da qualsiasi prospettiva non allineata alle direttive Pharma friendly ci impressiona molto. Ma dov’è la sorpresa? In fondo il Bambino Naturale ha sempre cercato di difendere i bimbi piccoli e la famiglia. Abbiamo parlato di allattamento, di cosleeping, di parto in casa, di portare con la fascia. Abbiamo portato a sostegno gli studi più moderni, affidabili e accreditati, non abbiamo mai ceduto alle offerte pubblicitarie della grande industria, siamo sempre stati liberi di prendere posizioni nette, di criticare o sostenere iniziative o prodotti commerciali. L’idea è sempre stata quella di dar voce ai bimbi piccolissimi e ai genitori.
Se abbracciassimo quest’espressione totalitaria e feroce che è il decreto Lorenzin, semplicemente tradiremmo più di 10 anni di attenzione e informazione libera.
Dunque, chi approva l’idea che il governo possa metterci le mani addosso (a tutti noi, perché nessuno si illuda: oggi aggrediscono le fasce 0-16 e +65 ma domani prenderanno tutti nella rete) come e quando ritiene opportuno, lasci perdere queste pagine ed eviti commenti che non fanno fare una bella figura a chi li scrive.
Noi manterremo comunque una posizione ferma.

Anita Molino


Potrebbero interessarti anche

Libri sull'argomento


  • Lina Vanuzzi

    Grazie Anita e grazie Bambino Naturale, è sempre più difficile affrontare questo argomento, il clima che hanno voluto creare ha fatto si che si formasse una grande frattura fra chi dubita dell’innocuità dei vaccini e chi invece crede ciecamente nell’efficacia e nell’utilità di tale misura; io sostengo da sempre che i vaccini devono essere liberi, accessibili e gratuiti. Lo stato deve spendere risorse su farmacovigilanza, su ricerche scientifiche indipendenti da qualsiasi altro interesse che non sia il bene della persona e intessere un dialogo con la collettività. La medicina non è mai stata una SCINZA PRECISA, ciò che è vero oggi facilmente domani sarà smentito e/o superato, in quanto ai vaccini ci sono numerosi studi contemporanei che dimostrano da un lato la tossicità dall’altro l’efficacia, proprio in nome della medicina libera aborro all’idea di chi è stato radiato o anche solo ammonito perchè professionista in campo medico che dubita e esprime il suo scetticismo apertamente; ricordo che lo stesso trattamento non è stato applicato per medici che hanno leso la persona e offeso i loro pazienti procurandogli danni permanenti. Libertà di vaccinare sempre soprattutto a fronte di una NON NECESSITÀ COLLETTIVA.
    Lina Vanuzzi

  • Delta

    Bravi, è l’unica posizione possibile, illuso chi non pensa che questo DL non sia solo l’inizio.
    I vaccini qua non contano, non si può essere a priori contro i vaccini, sarebbe illogico e stupido.
    La questione qui è di diritto alla decisione, di libertà di scelta, si comincia così, e a seguire ci imporranno quali farmaci prendere, quali cure fare e come pensare.

  • Elena

    Grazie

  • CLAUDIA

    Grazie! Siete tra le pochissime voci ancora indipendenti e sagge! Con la vostra posizione ferma date uno spiraglio di luce in questo momento così buio e difficile per molte famiglie che credono nella libertà di scelta, che ora è vaccinale, domani potrà essere per altro! Grazie tifo per voi!

  • Grazie Anita da parte del Comitato Libera Scelta Vaccinale Piemonte (www.clisvap.it)

  • Simona

    Da apprezzare la vostra integrità! Grazie Anita

  • FRANCESCA

    Grazie, sagge parole.

  • Elisabetta

    Grazie. Già da tempo vi seguo con piacere, ora lo faccio con ancora più soddisfazione. Sulla pelle dei bambini nulla deve essere obbligatorio.

  • Elisa

    Grazie! Vi apprezzo da quasi 3 anni, quando è nato mio figlio e un’anima saggia mi parlò di voi. I vostri articoli mi hanno spesso sostenuto nei momenti difficili, in cui tutti ti fanno sentire una pecora nera “alternativa”.
    A questo folle decreto legge mi sto contrapponendo come molti altri genitori, purtroppo i media e le persone pubbliche che si espongono scarseggiano…Grazie per il vostro sostegno! Ancora una volta.

  • Sara

    Grazie davvero, con tutto il cuore! È un momento molto difficile per tutti noi.

  • Chiara

    Leggo i vostri articoli sui temi in cui ritengo siate competenti. Per le questioni di salute leggo solitamente UPPA.
    Lascio qui il link che spiega la loro posizione sul tema a chi interessasse.
    https://www.uppa.it/medicina/obbligo-vaccini-cerchiamo-di-capirci-qualcosa/

  • Anna

    Coerenza e integrità. Complimenti e grazie; infonde fiducia. Vogliamo così, cominciando dall’essere il mondo che vogliamo.