Allarme psicofarmaci per i bambini dalla Food and Drug USA


La FDA (Food and Drug Administration) al termine di una completa revisione dei dati scientifici disponibili ha emesso una drastica raccomandazione con effetto immediato inerente 10 farmaci in commercio – Ritalin®, Strattera®, Adderal®, Concerta®, Daytrana®, Desoxyn®, Dexedrine®, Focalin®, Metadate®, Methilyn® – per la cura dell’ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione ed Iperattività): “Questo tipo di molecole può causare complicazioni cardiache gravi, inclusi ictus, problemi psichiatrici, tra i quali crisi depressivo-maniacali, e casi di morte improvvisa, anche in bambini ed adolescenti che non hanno mai sofferto di tali disturbi”.

L’annuncio arriva da Luca Poma , portavoce del Comitato “Giù le Mani dai Bambini”, prima campagna italiana indipendente di farmacovigilanza per l’età pediatrica: “E’ la definitiva conferma della correttezza delle nostre intuizioni e della validità del messaggio che da 3 anni stiamo veicolando: questi farmaci sono pericolosi, e se da un lato migliorano la qualità della vita degli adulti che stanno attorno al bambini, sopprimendo i sintomi, dall’altro lato presentano un conto salatissimo da pagare a medio-lungo termine.”

“L’AIFA (l’Agenzia Italiana del Farmaco) – prosegue Poma – sta introducendo sul mercato in Italia, proprio in queste settimane, il Ritalin® e lo Strattera®: il metilfenidato e l’atomoxetina, molecole base di questi due farmaci, sono proprio nella ‘lista nera’ dell’FDA, tra quelle oggetto di questa raccomandazione urgente. In epoca non sospetta, mesi fa, abbiamo posto delle condizioni stringenti all’AIFA per garantire la sicurezza dei bambini italiani: l’AIFA sta disattendendo queste nostre raccomandazioni, che sono in linea con le osservazioni dell’FDA ed anzi le anticipavano.”

“Le nostre autorità sanitarie di controllo stanno facendo un ottimo servizio ai produttori di questi farmaci – conclude Poma – ma non alle famiglie italiane ed ai piccoli pazienti che devono tutelare: se non cambiano rotta subito, ci rivolgeremo senz’altro avviso all’autorità giudiziaria”.

Per maggiori informazioni: Giù le mani dai bambini

Potrebbe interessarti anche