Ospedale Bambino Gesù: arriva la ‘Baby Allergy Card’

Un rettangolo di cartoncino plastificato di 9×6 cm: è la “Baby Allergy Card”, il tesserino salvavita ideato dagli esperti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, presentata in occasione della “Seconda giornata per il Bambino Allergico”. Obiettivo: offrire un supporto concreto, per aiutare anche chi non ha competenze mediche a riconoscere immediatamente i sintomi più gravi di una crisi allergica, evitando che l’impreparazione di chi vigila sul bambino possa portare a esiti drammatici.

Sul fronte del cartoncino, sono indicate le generalità del bambino e le allergie da cui è affetto. Sul retro, invece, un breve vademecum di pronto intervento in caso di reazione allergica: quali i sintomi? cosa fare? a chi rivolgersi? come somministrare i primi soccorsi in caso di shock anafilattico, prima dell’arrivo in un centro specializzato?

Ma l’azione del Bambino Gesù sul fronte della prevenzione primaria dei rischi derivanti dalle allergie non si limita a questo. In occasione delle presentazione dell’iniziativa sono state infatti discusse e approfondite – assieme ai rappresentanti del Ministero della Salute, dell’Ambiente, della Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma – le esigenze di carattere sociale e di pianificazione consapevole del territorio – come gestire il verde intorno alle scuole per limitare i rischi per i bambini allergici ai pollini? come scoraggiare il fumo attivo e passivo negli ambienti scolastici? come tutelare efficacemente il diritto alle cure d’emergenza dei bambini che soffrono di gravi allergie? – che tenga conto anche del parametro “allergie”, al fine di avvicinare la qualità di vita dell’allergico a quella di un individuo non affetto da alcuna patologia.

Per maggiori informazioni: Ospedale Bambino Gesù

Potrebbe interessarti anche