Il Leone verde compie 10 anni e presenta il libro “Bambini psico-programmati”


Alla Fiera Internazionale del Libro di Torino – dal 10 al 14 maggio, presso lo Stand D 46 Padiglione 1 – quest’anno il Leone Verde festeggia i dieci anni dalla nascita, che avvenne proprio alla Fiera di Torino del 1997. Con oltre 100 titoli prodotti, la Casa Editrice torinese si è conquistata un ruolo significativo e riconosciuto in alcuni settori/tematiche del mercato editoriale. Il primo obiettivo editoriale fu di proporre testi inediti, mai tradotti in italiano o pochissimo noti delle tradizioni sapienziali. Introduzioni, studi critici e note al testo sono sempre di livello assai elevato e curati da specialisti di queste tematiche. Le traduzioni sono sempre dalle lingue originali. Nonostante il rigore scientifico non si è affatto pensato a lettori specialisti, ma a un pubblico vasto: per questa ragione si è esclusa l’opzione del testo originale a fronte.

In questi dieci anni sono stati pubblicati testi della tradizione cristiana occidentale e orientale, induista, tibetana, islamica e pagana; testi mistici, metafisici, simbolici e dalla tradizione ermetica, come pure agiografie nonché studi e saggi su tematiche tradizionali (collane ‘Biblioteca dell’anima’, ‘Via lattea’, ‘L’isola’, ‘Lumina mundi’). Alle collane precedenti se ne è affiancata una specificamente dedicata a scritti brevi del primo Sufismo (collana ‘I gioielli’) che propone testi tradotti per la prima volta in lingua occidentale, la cui cura è affidata ai migliori specialisti italiani.

Sono poi state aperte altre prospettive di lettura, più accessibili al grande pubblico: la collana ‘Leggere è un gusto’ esplora i percorsi gastronomici tra cucina e letteratura; libri che esaminano gli intrecci gastronomico-letterari presenti in piccoli e grandi capolavori, che mettono in rilievo le valenze espressive dei piatti e dei momenti di convivialità, che ne esaminano i riflessi sulla trama e sui personaggi. Anche la narrativa è presente: la collana ‘Donne altrove’ propone testi letterari di altissimo livello di autrici dell’area mediorientale, sempre tradotti dalle lingue originali; libri godibili soprattutto (ma non esclusivamente) da un pubblico femminile.

Infine, non dimentichiamo la collana ‘Il bambino naturale’, che intende offrire studi specifici dedicati a tematiche relative all’infanzia, secondo una prospettiva il più possibile lontana da pratiche e logiche commerciali e industriali. Ed è proprio in occasione della Fiera di Torino, che il Leone verde Edizioni dà appuntamento ai propri lettori – sabato 12 maggio alle ore 16, Piazza Itlalia, Padiglione 1 e alle ore 21 Spazio Stock, Padiglione 5 – per la presentazione di un nuovo libro della collana intitolato ‘Bambini psico-programmati’. Il volume, scritto da Antonella Randazzo, fa luce sull’importanza e la consapevoleza degli effetti psicofisici che pubblicità, Tv, videogiochi, cinema ed Internet hanno sui bambini.

Per maggiori informazioni: Leone verde Edizioni

Potrebbe interessarti anche