Carne e latte clonati? Dopo la FDA anche l’Efsa dice ‘si’

La notizia arriva dalla stessa Agenzia, a pochi giorni di distanza da quello espresso negli USA dalla Food anda drug administratio (FDA) che ha dato il via libera al consumo di carne e latte proveniente da animali clonati: “Sebbene i tassi di morbilità e mortalità dei cloni siano significativamente più alti di quelli osservati negli animali riprodotti in modo convenzionale, … i prodotti alimentari (carne e latte) ottenuti da cloni sani di bovini e suini o da loro discenti sono nella norma per quanto riguarda la composizione ed il valore nutritivo degli stessi prodotti ottenuti da animali riprodotti in m odo convenzionale”. Nel parere preliminare però “si riconosce che quella della clonazione è una tecnologia relativamente nuova e che i dati disponibili per una valutazione del rischio sono limitati”.

Contestualmente alla pubblicazione del commento, l’Efsa ha aperto una consultazione pubblica sull’argomento: i commenti potranno essere presentati fino al 25 febbraio 2008 tramite il sito dell’autorità. Il parere definitivo probabilmente sarà approvato nella riunione di aprile del comitato scientifico dell’Efsa e sarà pubblicato a maggio 2008.

Clicca qui per esprimere il tuo parereparere

Potrebbe interessarti anche