I vigili di Firenze multano il taxi dei bambini

Una presenza nient’affatto casuale: il taxi è un’iniziativa della Fondazione Tommasino Bacciotti a favore dei bambini, per allietarli nel loro tragitto da o per l’ospedale pediatrico Meyer. Il taxi dei bambini rappresenta una delle esperienze più positive e vivaci che tenta di coniugare allegria e lavoro o meglio di trasmettere allegria ai clienti, che spesso sono bambini, malati, che in quel taxi trovano un luogo piacevole che li accompagna in ospedale o li riaccompagna a casa. I disegni e le figurine di quel taxi sono disegnati dagli stessi bimbi. Sono i loro eroi e magari anche i loro portafortuna. Ciò che porta un sorriso ai bambini, specialmente se malati, deve essere tutelato.

”Per me e’ una missione – racconta Caterina, cappello a fiori e mantello -. Tiro fuori l’anima e tutto il mio dolore con quei colori. Il taxi avrebbe dovuto essere di mio marito che e’ morto a 39 anni per un cancro. Io l’ho colorato per tirare fuori quello che ho dentro e chiedere aiuto. Anche i bambini non dovrebbero ammalarsi: quando li porto all’ospedale gli regalo il mio messaggio di gioia”.


Potrebbero interessarti anche