Il batterio che blocca l’Hiv

Secondo un gruppo di ricercatori dell’Università dell’Illinois di Chicago (UIC), alcune varietà di batteri che si trovano naturalmente nella bocca umana sarebbero in grado di intrappolare il virus HIV e addirittura le cellule da esso infettate

Durante alcuni test di laboratorio, gli scienziati hanno scoperto che il batterio si attacca allo zucchero che copre il rivestimento della particella di virus, bloccando così l’infezione. Il batterio si lega inoltre agli zuccheri che rivestono le cellule immunitarie, spingendole a raggrupparsi: una caratteristica che renderebbe le cellule portatrici di HIV incapaci di infettare altre cellule.

L’importanza di questa scoperta sta nel fatto che permette di individuare un possibile metodo di prevenzione della trasmissione di HIV da madre a figlio durante l’allattamento.

Si tratta indubbiamente di un importante passo avanti nella ricerca, soprattutto se consideriamo che ogni anno, in tutto il mondo, questo tipo di trasmissione del virus provoca 800.000 nuove infezioni.

Fonte: Molecular Lab


Potrebbero interessarti anche