Niente nidi e babysitter, e tutti nel lettone!


Il contrordine giunge dal famoso ginecologo inglese Yehudi Gordon, pioniere del parto in acqua in Gran Bretagna nonché specialista di star del jet-set internazionale quali Cate Blanchett a Elle Mac Pherson.

Gordon sostiene che le madri non debbano rientrare subito al lavoro, ma restare accanto ai propri piccoli per 24 mesi. Che cosa si intende però con “accanto”?

– Tenere il piccolo nel lettone durante la notte: guai a confinare il bebè in un’altra stanza! Il co-sleeping è una vera e propria prevenzione contro disturbi dell’età adulta quali stress, ansia, attacchi di panico e insonnia – che avrebbero origine dalle insicurezze dovute alla precoce separazione dai genitori;

– Non delegare a nidi e babysitter, ma ritardare il rientro al lavoro oltre l’anno di vita del bambino; sempre per evitare futuri problemi di ansia e insicurezza.

Fonte: La Stampa.it


Potrebbero interessarti anche