Sempre più donne scelgono il part-time


E’ quanto rileva uno studio di Unioncamere. Donna, sotto i trent’anni, non laureata: è questo l’identikit del lavoratore tipo con contratto part-time. In quest’ultimo anno “pur a fronte di una grave recessione che ha prodotto un sensibile calo delle assunzioni previste, il part-time segna rispetto al 2008 una flessione davvero limitata, inferiore al 2%”, sottolinea sempre Unioncamere.

“La scelta del part-time di molte donne italiane risponde a una precisa esigenza di coniugare i tempi della famiglia e del lavoro, talvolta a discapito delle legittime aspirazioni di crescita professionale – commenta il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello.

Il settore che fa maggiore ricorso ai part-time resta quello dei servizi.

Fonte: Partorire senza paura


Potrebbero interessarti anche