Bimbi meno sani se la mamma assume antidepressivi in gravidanza

Lo studio ha preso in esame circa 39.000 bambini durante il primo anno di vita, scoprendo che i figli di donne che hanno assunto antidepressivi durante la gravidanza, in particolare durante il III trimestre, evidenziano più spesso deficit cardiaci rispetto agli altri neonati.

Problemi di salute sono più frequenti anche fra i figli di donne che hanno interrotto bruscamente l’assunzione di antidepressivi nel corso della gravidanza.

Secondo gli autori dello studio i bambini nati da madri che assumono antidepressivi in gravidanza dovrebbero sottoporsi a screening fetale per accertare l’eventuale presenza di difetti cardiaci.

Fonte: Sanihelp.it

Potrebbe interessarti anche