Roma: in centro storico per rivendicare il diritto di poppata

In occasione del ventennale della giornata mondiale dell’infanzia, il dipartimento per le pari opportunità della presidenza del consiglio dei ministri, il Comune di Roma e l’associazione Salvamamme, hanno promosso un’iniziativa simbolica coinvolgendo una ventina di donne, ancora in allattamento, che sono partite da Largo Chigi per raggiungere piazza del Campidoglio.

Un modo per sensibilizzare alla tutela dell’allattamento nei luoghi pubblici, spesso visto con fastidio. «Roma deve essere un esempio per l’Europa – ha spiegato la vicepresidente del Parlamento Europeo e delegato del Comune per la promozione e tutela dei diritti dei minori Roberta Angelilli – una città aperta per donne e bambini».

Mentre le mamme si sono sedute con i loro bambini in grembo indossando un bavaglino di carta con su scritto: «io ciuccio dove mi pare», il capo del dipartimento per le pari opportunità Isabella Rauti ha sottolineato l’importanza di comprendere che «non accettare una donna che allatta è una vera e propria intolleranza, una discriminazione indiretta da stigmatizzare, soprattutto se poi ogni giorno vediamo un atteggiamento ipocrita che accetta che ragazze giovanissime vengano sbattute in tv mezze nude».

Il presidente del II Municipio Sara De Angelis ha annunciato di avere dedicato uno spazio all’interno del municipio per poter lasciare o cambiare i bambini mentre si attende il proprio turno.

Fonte: Il Giornale.it

Potrebbe interessarti anche