A tre anni troppa tv rende i bambini aggressivi

“I genitori devono essere accorti rispetto all’uso della tv” , dice la ricercatrice Jennifer Manganello dell’Universaità di Albany, nello stato di New York. “Dovrebbero limitare il tempo che il bimbo guarda la tv, fare attenzione ai contenuti dei programmi e considerare che uso si fa a casa del piccolo schermo”.

Lo studio ha preso in esame 3218 donne di 20 città statunitensi con figli nati fra il 1998 ed il 2000. Due terzi delle mamme hanno confessato di far vedere la tv ai figli di tre anni in media tre ore al giorno e che, in generale, l’apparecchio resta acceso per quasi otto ore.

Guardare la tv è risultato, dopo vivere in un quartiere degradato o avere una madre depressa, un fattore determinante per lo sviluppo di comportamenti aggressivi come picchiare gli altri, avere modi arrabbiati, essere disobbediente e gridare molto.

L’American Academy of Pediatrics, sottolinea la ricerca, raccomanda di non far vedere affatto la televisione ai bambini sotto i due anni e di non mostrarla per più di due ore al giorno ai bimbi più grandicelli. Trascorrere troppe ore davanti al video li priverebbe del tempo da dedicare ad attività utili a un buono sviluppo, quali leggere o giocare.

Fonte: Info@Consumatori

Potrebbe interessarti anche