L’Angolo della poppata vincitore del concorso “Da Idea Nasce Cosa”


il leone verde, sulla scorta dell’esperienza maturata alla Fiera del Libro di Torino 2009, ha vinto il concorso Da Idea Nasce Cosa, primo concorso di idee per la qualità della vita a Torino. Il progetto vincitore ha per titolo “l’angolo della poppata”.

Il bando “Da Idea Nasce Cosa” si è proposto in particolare di stimolare l’innovazione, attivando e raccogliendo la creatività progettuale della società civile ed economica a favore della qualità e della coesione sociale sul territorio del comune di Torino, ma anche in connessione con territori metropolitani adiacenti.

L’Angolo della poppata: contesto e ragioni dell’intervento

Quante volte abbiamo cercato invano un fasciatoio nei bagni di un museo o di una fiera? Quante volte abbiamo cercato invano un piccolo spazio tranquillo per allattare nostro figlio?

Visitare mostre, fiere, manifestazioni per una donna in attesa può essere faticoso: caldo, freddo, rumore, ore passate in piedi possono trasformare un’idea piacevole in una giornata pesante. Allo stesso modo, trascorrere del tempo con il proprio bimbo piccolo visitando mostre, fiere, manifestazioni può essere bello solamente se si trovano strutture e spazi che permettano di fare quei gesti semplici e indispensabili come allattare, cambiare un pannolino o lasciare che il bimbo si sgranchisca le gambe giù dal passeggino.

Da queste considerazioni, nascono iniziative – per lo più private e spesso su base volontaria – volte a predisporre piccoli spazi attrezzati per accogliere genitori e bimbi per il tempo di un cambio, una poppata, un attimo di svago per i più piccini: oasi tranquille nell’inevitabile caos di luoghi molto frequentati che fanno la differenza nel decidere se andare o meno a fare un giro con pargolo/i a seguito.

In questa linea si è collocata l’iniziativa del Leone verde Edizioni che, insieme all’Associazione Luna di Latte, ha offerto l’Angolo della Poppata durante la Fiera del Libro di Torino 2009: uno spazio dedicato ai genitori in attesa o con bimbi sotto i due anni di età allestito con sedie comode per allattare, un grande tappeto su cui gattonare, un fasciatoio attrezzato, acqua e tisane, libri sull’argomento “bimbi” da consultare. Inoltre, durante i cinque giorni della fiera ostetriche, infermiere pediatriche e consulenti professionali sull’allattamento sono stati a disposizione gratuitamente per le mamme e per i loro bambini.

Più di 500 mamme hanno potuto così usufruire di uno spazio tutto per sé e per i propri bambini. E’ stato un vero successo anche per i papà e i nonni che, riposandosi dal caos della Fiera, hanno giocato con i bimbi più grandi nello spazio a loro dedicato con cuscinoni e libretti da sfogliare; e infine per i più piccolini che potevano essere cambiati in un luogo igienico e tranquillo e riaddormentarsi dopo una tranquilla poppata.

Nelle ore dei pasti l’Angolo della Poppata si è trasformato in un piccolo asilo e dormitorio con bebè allattati, nonne che dormivano con i nipotini sui divani, bimbi alle prese con le prime pappe con il cucchiaino e altri che giocavano scalzi sui tappetoni: “Sembra d’essere in un altro Paese, dove c’è più rispetto per gli altri, e per i più piccoli”, il commento di una mamma.

Molte mamme hanno lasciato scritto che se non avessero trovato l’Angolo della Poppata sarebbero uscite e tornate a casa; in questo modo invece hanno potuto fermarsi in Fiera molto più a lungo. Altre addirittura sono ritornate in Fiera proprio perché sapevano di poter contare sull’Angolo della Poppata.

Il commento più frequente è stato: ottima idea, dovrebbe diventare la normalità in tutti gli spazi più o meno pubblici; poter disporre di bagni per famiglie, spazi adatti e ambienti family friendly ovunque è un segno di civiltà.

Il riconoscimento ricevuto è quindi grande motivo di orgoglio per la casa editrice, da anni al servizio, anima e corpo, dei più piccoli, delle mamme e delle famiglie.

L’auspicio del Leone verde Edizioni, e del Bambino Naturale, è che al premio segua la concreta realizzazione del progetto “Angolo della poppata” a beneficio dell’intera cittadinanza torinese!

Potrebbe interessarti anche