• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.

rossana.spampinato | Genitorialità

Pannolini ecologici lavabili: quali scegliere?

21 Luglio 2010

pannolini-lavabili
Mi rendo perfettamente conto che per il genitore che vuole avvicinarsi al mondo dei pannolini ecologici lavabili tutto diventa un po’ complicato, data la moltitudine di marchi in commercio e la diversità di modelli, che spesso non è facile toccare con mano (i pannolini lavabili vengono venduti prevalentemente su internet).

Ecco un piccolo ripasso su alcuni tipi di pannolini lavabili esistenti (i più comuni) ed i termini più usati:

– Aio o pannolino tutto in uno: è il pannolino in cui la parte esterna (mutandine) e la parte interna assorbente sono attaccate in modo da formare un corpo unico; l’aspetto positivo è che il pannolino è molto veloce da indossare, perciò se sei un genitore sempre di fretta, questo è il pannolino giusto per te; la cosa negativa che ho riscontrato sta nei tempi di asciugatura, un po’ più lenti rispetto agli altri modelli.

– Pannolino Pocket o Tutto in Due: è un pannolino con tasca nella parte interna delle mutandine: in questa tasca è possibile introdurre degli inserti assorbenti che possono essere cuciti con diverse stoffe (microfibra, bambù, cotone, canapa); questo tipo di pannolino è molto pratico, perché accorcia i tempi di asciugatura proprio per il fatto che può essere separato nelle sue parti.

– Pannolini che necessitano sempre di mutandine esterne protettive: i prefold, rettangoli in garza di cotone (i classici sono quelli cinesi) ma anche in canapa o bambù, economici e veloci nell’asciugatura; i fitted, pannolini sagomati da indossare come un normale usa e getta e da abbinare sempre a mutandina esterna; i ciripà, gli intramontabili.

Con tutti i tipi di pannolino ecologico lavabile consiglio sempre di utilizzare un velo catturafeci o liner o velo cattura pupù, solitamente in cellulosa completamente biodegradabile; questo velo rende facile e veloce la pulizia del pannolino: va steso come ultimo strato a contatto con la pelle del bambino e, al momento del cambio, viene gettato in water con il “grosso”, oppure, se sporco di pipì può essere lavato e riutilizzato diverse volte.

Il mio consiglio ai genitori: ascoltate le opinioni di chi ha già usato i pannolini lavabili ma non datele per scontate: io dico sempre che, nell’ambito “lavabili”, l’ultima la dicono sempre mamma e bimbo; informatevi, leggete, e fate un acquisto di prova, che potrebbe consistere in 3 pannolini lavabili di diverso tipo: tante mamme sono partite con l’idea di un pannolino e poi si sono trovate meglio con un altro.

Siate positivi, naturali e determinati, affidatevi al vostro intuito di genitori, usare i pannolini ecologici lavabili è una scelta assolutamente praticabile; non perdetevi d’animo e non siate troppo integralisti!

Se c’è la necessità di utilizzare un pannolino usa e getta, fatelo; se per i primi tempi riscontrate qualche piccola difficoltà, non esitate a chiedere aiuto: ci sono mamme volenterose riunite in associazioni senza scopo di lucro (vedi l’associazione www.nonsolociripa.it oppure www.maternitaeconaturale.it ) che sono sempre disposte a dare un valido e tempestivo supporto!

Rossana Spampinato

×