Stati Uniti: sempre più diffusa la “droga digitale” tra i ragazzi

I-dosing significa “sballare” ascoltando particolari file scaricati da Internet che contengono non musica, ma tremende sequenze di tonalità “binauri” capaci di alterare le onde cerebrali e lo stato mentale!

Pare che, almeno nella zona di copertura dell’emittente, il fenomeno si stia allargando a macchia d’olio. “È per questo che vogliamo che i genitori abbiano ben presenti i siti visitati dai figli”, ha detto il portavoce dell’Oklahoma Bureau of Narcotics, Mark Woodward, “Se vogliamo raggiungere questi giovani, salvarli e tenerli al sicuro, i genitori devono essere consci del rischio. Devono agire.”

Fonte: Corrispondenti.net


Potrebbero interessarti anche