Australia: vittime delle pillole di talidomide finalmente risarcite

Il farmaco, assunto contro la nausea durante la gravidanza , causò malformazioni in migliaia di neonati mezzo secolo fa.

L’accordo, che prevede un pagamento pari a 2,1 milioni di euro l’anno per altri 20 anni, è l’esito di due anni e mezzo di negoziati fra il padre di una vittima, l’ex pilota di guerra Ken Youdale di 85 anni, e il colosso delle bevande Diageo, che ha acquisito la Distillers, distributrice del talidomide. Il pagamento sara’ proprozionato livello di disabilità.

Le vittime australiane avevano ricevuto un ‘pagamento pieno e finale’ nel 1974 ma Youdale, spronato da un accordo raggiunto da Diageo con le vittime in Gran Bretagna, ha messo insieme un caso inoppugnabile, con il sostegno dell’avvocato specializzato in class action, Peter Gordon. Ha incontrato ciascuna delle 45 vittime, a cui non era rimasto nulla del denaro ricevuto nel 1974, e ha compilato un prospetto certificato di quanto costa a ciascuna di loro vivere per un anno, badanti compresi.

La Diageo è rimasta sorpresa quando si è presentato nel 2008, ha detto Youdale alla radio Abc, ma quando hanno visto la documentazione e le procure ricevute, hanno capito che faceva sul serio. L’ex pilota diventato attivista ha elogiato la compagnia per la generosita’. “I risarcimenti del 1974 erano finali e questi sono pagamenti cui non erano obbligati”.

Fonte: Blitz quotidiano.it

Potrebbe interessarti anche