Bambini e tv: quali i rischi?


Lo studio ha visto coinvolti oltre 1.000 bambini, di età compresa tra 10 e 11 anni, dei quali è stato misurato il tempo trascorso davanti a uno schermo, l’attività fisica eventuale abitualmente svolta, e il livello di benessere psicologico ed emotivo.

Dai risultati è emerso che passare più di due ore al giorno con pc o tv genera punteggi maggiori di difficoltà psicologica, indipendentemente dal tempo trascorso nell’attività fisica: “Dallo studio è emerso che bassi livelli di sedentarietà davanti a un monitor possono non essere problematici, mentre non siamo sicuri di poter compensare le difficoltà psicologiche dovute alla sedentarietà davanti agli schermi con l’attività fisica”.

Fonte: Takecareblog.it

Potrebbe interessarti anche