Warning: getimagesize(): Unable to find the wrapper ".http" - did you forget to enable it when you configured PHP? in /var/www/vhosts/bambinonaturale.it/httpdocs/wp-content/themes/bambinonaturale2.0/single.php on line 92

Warning: getimagesize(.https://bambinonaturale.it/uploaded/1252.jpg): failed to open stream: No such file or directory in /var/www/vhosts/bambinonaturale.it/httpdocs/wp-content/themes/bambinonaturale2.0/single.php on line 92

In allattamento no ai grassi trans


Si sa che sono dannosi per il sistema cardiovascolare, ora si scopre che sono pericolosi se a mangiarli è una neomamma che allatta suo figlio: esagerare con questi grassi, infatti, raddoppia il rischio di accumulo di grasso corporeo nel figlio e fa ingrassare pericolosamente anche la mamma.

Lo dimostra una ricerca dell’Università della Georgia, condotta su 96 donne suddivise in tre gruppi: alcune allattavano solo al seno, altre con il solo latte artificiale, altre ancora avevano scelto un allattamento misto.

I ricercatori, che hanno pubblicato i risultati sull’European Journal of Clinical Nutrition hanno misurato il grasso corporeo delle madri e dei figli, sottolineando che valutare il grasso conta assai di più che considerare solo il peso: «Essere sovrappeso di per sé non significa avere un’alta percentuale di grasso corporeo, e viceversa – spiega Alex Anderson, coordinatore dello studio e docente al College of Family and Consumer Sciences -. Ma è proprio la quantità di grasso quella che davvero fa male alla salute: non a caso l’adiposità è considerata un ottimo indice di rischio cardiovascolare».

Ebbene, che ha scoperto Anderson andando a misurare mamme e bimbi? Che mangiare alimenti ricchi di grassi vegetali idrogenati (se ne trovano nei fritti, in dolci e biscotti industriali, nelle creme da spalmare o nella margarina) fa male a entrambi. Le donne vedevano salire di sei volta la probabilità di accumulare grasso di troppo, indipendentemente dal peso che avevano prima della gravidanza.

«L’introito di grassi trans nel periodo dell’allattamento sembra particolarmente decisivo, nel senso che pare più “ingrassante” rispetto ai grassi consumati in altri momenti della vita», ha commentato Anderson. I bimbi non erano messi meglio: il rischio di avere “cicce” di troppo fin da piccolissimi è risultato doppio nelle madri che avevano esagerato coi grassi vegetali idrogenati durante l’allattamento.

Anderson ha anche stabilito una soglia oltre cui l’effetto negativo è evidente e incontestabile, 4,5 grammi al giorno. Non è difficile arrivarci, se si considera che in Europa, in media, ognuno di noi ne introduce da uno a sei grammi al giorno.

«Abbiamo esaminato varie tipologie di grassi dalla dieta, ma i trans paiono essere quelli che più “predicono” lo sviluppo di adiposità nelle mamme e nei loro bambini – dice Anderson -. Il latte materno è il miglior alimento per i neonati, ma risente molto della dieta materna: i nostri dati dimostrano con chiarezza che in questo delicato periodo della vita della donna, ancor più che in altri momenti, è opportuno consumare pochi grassi vegetali idrogenati, per il bene proprio e dei figli».

Fonte: Corriere.it

Potrebbe interessarti anche