Aneddoti e luoghi comuni sui vaccini nello studio del pediatra

Sarà perché siamo nella “Settimana europea delle vaccinazioni 2010”.

Sarà perché le strategie di marketing dell’industria farmaceutica sono sempre più aggressive.

Sarà perché non puoi leggere un giornale, ascoltare una radio che non ci sia un elogio acritico ai vaccini.

Sarà perché conviene sempre agitare lo spauracchio delle malattie infettive per indurre i genitori a fare vaccinari i propri figli.

Mai come in questi giorni mi capita di sentire favole, leggende e sciocchezze sulle vaccinazioni.

Ecco alcune “perle di saggezza”

1- Vaccinate i bambini, perché gli extracomunitari ci portano le malattie! (il razzista);

2- Questo bambino sta proprio bene, anche se non è vaccinato! (l’entusiata);

3- Lei non sa quanti bambini ci sono ricoverati per poliomielite! (l’ultimo caso in Italia è del 1982:saranno cresciuti questi bambini? lo storico);

4- Sapesse quanti bimbi ho visto morire per menigite! (il menagramo);

5- Più vaccini si fanno contemporaneamente, meglio è (lo scienziato);

6- Più presto si fanno i vaccini, meno reazioni si avranno (chi non vede l’evidenza).

Sono soltanto alcune delle affermazioni che mi vengono riferite; ne avete qualche altra da aggiungere?

Dott. Eugenio Serravalle

www.eugenioserravalle.com

Potrebbe interessarti anche