• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.
Quanto costa l’educazione al vasino?

vasino-scioperoIn Italia c’è un grosso mercato collegato all’educazione al vasino: vasetti che suonano e si illuminano, con schienale, senza schienale, mini wc con il coperchio, bamboline che bevono e fanno la pipì, riduttori con o senza imbottitura, pannolini mutandina… addirittura pannolini che cambiano colore a contatto con la pipì.

Non serve spendere una grossa cifra per svezzare dal pannolino: un vasino semplice, che può davvero costare pochi euro, un riduttore (anche se non è imbottito va bene lo stesso) e 10-12 mutandine e pantaloncini di ricambio potrebbero essere le uniche spese da sostenere.

Per il vasino è meglio scegliere un vasino di forma semplice da alternare ad un riduttore. Anche il riduttore non costa molto, ne esistono eventualmente di imbottiti, ma costano un po’ di più. L’importante è che siano sicuri ed ergonomici, per questo bisogna assicurarsi che coprano la circonferenza del water, che siano stabili e che il bambino non rischi di cadere.

Oltre a vasini e riduttori c’è la possibilità di usare anche degli appositi pannolini per bambini grandi, detti pannolino-mutandina, in quanto non hanno adesivi come i classici pannolini, sono più facili da indossare quando il bambino sta in piedi e aiuterebbero il bambino a fare da solo.

In commercio poi esistono le mutandine cosiddette trainer di tipo lavabile. Sono meno imbottite di un pannolino però hanno uno strato impermeabile che trattiene la pipì in caso di incidenti. Il vantaggio è che il bambino non avrà l’ingombro del pannolino, i genitori potranno vivere con maggiore tranquillità anche il momento fuori casa se per caso il bambino in fase di allenamento si dovesse bagnare o sporcare.

Sono tutti oggetti utili ma non indispensabili per l’educazione al vasino ed ogni genitore dovrà valutare attentamente quali acquisti fare secondo le proprie necessità ed esigenze.

Elena Dal Prà

Commenti (7)

  1. Ben detto. Trovo tutti questi accessori totalmente inutili nella stragrande maggioranza dei casi. Quando c’è da togliere il pannolino, si toglie e basta.. qualche incidente di percorso accadrà, e si cambia il bambino, e via. vasino o riduttore se serve, a seconda del bambino. col mio 1° figlio. ho usato solo il vasino, per un pò. inv ece il 2° si è sentito molto offeso dall’essere trattato diversamente dal resto della famiglia, così si arrampicava da solo sul water e la faceva così, in bilico :). a lui andava bene così!

    • ELENA ROSSI

    • 10 anni fa

    Cara Elena ti scrivo perchè sono in difficoltà, ho 2 bimbi uno di 10 mesi e l’altra di 31 mesi. Con questa ho iniziato da 5 giorni ha togliere il pannolino e farle fare la pipi col riduttore.Ogni mezz’ora circa la porto in bagno ma lei la pipi, se la fà sempre addosso.Le ho spiegato con dolcezza e fermezza che pipi e pupu vanno fatti al gabinetto..ma niente lei sempre addosso!! Cosi mi tocca cambiare 7 slip al giorno. sono 4 giorni che cacca non ne fà!!! Poi ogni volta che la porto in bagno devo lasciare il piccolino nel box che piange disperatamente ed a volte lo devo fare per anche 4 volte ogni 15 min,( quando lei la fa in nel giro di breve tempo.
    Sono stanca davvero cosa faccio? Non voglio usare il vasino…anche per motivi igienici, la piccola ci metterebbe le mani ed il piccolini mi gattona! Grazie rispondimi perchè sono frustrata!

  2. Ciao Elena, mi sono accorta che mi hai scritto anche sul sito bobbe.it, quindi ormai ti ho risposto là. La cosa importante è che usi il vasino, perchè la bimba è ancora piccolina, può essere comodo per lei poggiare i piedini per terra così da stare più rilassata e riuscire ad evacuare più facilmente. Se non ha ancora messo le mani nel vasino, non preoccuparti in anticipo, vedi che succede e al limite lava bene le manine, non capiterà sempre! L’importante è non sgridare, è un istinto che hanno tutti i bambini. Falle manipolare pongo, didò, pasta fatta in casa, vedrai che sarà più semplice di quel che ti immmagini. facci sapere!

    • SiL

    • 9 anni fa

    Cara ELENA ROSSI,
    penso che, come per tutte le cose, ci voglia soprattutto serenità anche nel caso del passaggio pannolino/vasino..
    Spesso noi genitori vorremmo che i nostri figli nascessero “imparati” o che capissero da soli come fare e lo facessero bene da subito. Invece per loro tutto è apprendimento e ogni individuo, quindi ogni bambino, ha i suoi ritmi.
    Lo dico per esperienza: avrei voluto che mio figlio dormisse da solo nel suo lettino e spesso mi angosciavo per questo perché, visto che invece lui non era pronto, mi dicevo che sbagliavo qualcosa o che lo viziavo o che non era un bambino normale..
    Invece ho capito che per crescere i bimbi hanno bisogno di comprensione e fiducia, in altre parole di amore. E poi il resto viene da sé a suo tempo, VERAMENTE !!
    In particolare nel tuo caso, credo che tu abbia bisogno di un maggior sostegno e aiuto da parte della tua famiglia perché con 2 bambini piccoli ti stanchi molto di più e quindi ti stressi e angosci maggiormente volendo fare tutto, e bene.. E ricorda che le super-mamme non esistono, esistono sono le mamme super!!

    • Angela

    • 9 anni fa

    Gentile Elena, anch’io sto spannolinizzando la mia Maddalena di 21 mesi. ha delle giornate in cui chiama pipi e cacca, giornate in cui devo essere io o il papà a chiederLe se deve andare in bagno, delle giornate si fa sempre pipi addosso! Usa il riduttore perchè vuole fare come noi grandi, il water se siamo in giro, ma le sto anche insegnando a fare pipi vicino agli alberi se siamo all’aperto! Ciò che mi chiedo è se tutto ciò va bene specialmente pensando al fatto che è ancora piccolina. Io sono andata ad instinto…ma ho bisogno di rassicurazioni! Grazie!

  3. Cara Angela, credo che l’istinto dei genitori sia meglio di qualsiasi altro libro o consiglio. Se hai visto la tua bambina pronta a togliere il pannolino, sicuramente ci sono stati degli indizi o lei ti avrà fatto capire di essere abbastanza matura per toglierlo, magari non definitivamente (perchè come tutte le tappe dei nostri figli anche l’educazione al vasino è un percorso lento e graduale). Per cui direi che va benissimo così: in un passaggio così delicato il bambino va invitato a stare sul vasino e non obbligato se non vuole fermarsi. Senza punizioni o vergogna… I 21 mesi sono perfetti per iniziare ad usare il vasino: in modo lento e graduale diventerà totalmente indipendente e sarà lei in un futuro non troppo lontano a chiedere di essere accompagnata in bagno o ci andrà da sola. Un passetto alla volta! 🙂

    • Marianna

    • 8 anni fa

    Cara Elena, ho una bimba di 19 mesi a cui vorrei togliere il pannolino. Fin da piccolissima, 5 mesi circa, le ho fatto fare la cacca fuori dal pannolino, tenendola, sul vasino o sul water. Spesso faceva anche la pipì. ora invece non c’è verso di farla stare ferma, appena la metto sul water (con il riduttore) si divincola subito anche se deve fare la cacca o la pipì (e succede spesso dopo qualche minuto). Sono mesi che sono molto nervosa e non voglio iniziare questo percorso con ansia, che cosa mi consigli? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy

×