Latte materno da mucca clonata: gli italiani dicono no

E’ recente la notizia della creazione di una mucca in grado di produrre latte materno.

In Argentina sono stati inseriti geni umani nel DNA bovino di capi destinati a produrre latte umano per le esigenze dei bambini non allattati al seno.

La notizia è stata resa nota dal National Institute of Agrobusiness Technology e ha destato non poche perplessità.

Coldiretti riferisce che ben 3 italiani su 4 si dicono scettici rispetto all’utilizzo di latte biotech per il nutrimento dei propri figli. Una percentuale del 75% rispetto al 65% del resto d’Europa.

La mucca transgenica non convince, afferma Coldiretti, la quale aggiunge che come alternativa al latte materno i consumatori si stanno avvicinando al latte d’asina, che per composizione e proprietà nutritive si avvicina molto al latte materno.

Per leggere l’articolo originale clicca qui.

Potrebbe interessarti anche