Alimentazione dei bambini: la carne non è indispensabile

Ricordate lo spot della Mellin dove – con immagini inequivocabili – si veicolava il messaggio che la carne è indispensabile alla crescita dei bambini?

La pubblicità dell’omogeneizzato di carne in questione affermava “per le sue esigenze specifiche tuo figlio ha bisogno di ferro della carne”, e per questo motivo aveva suscitato la reazione della LAV.

Ora, il ricorso è stato accolto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), la quale ha dato ragione all’associazione e alle argomentazioni, avvalorate dalle più recenti ricerche scientifiche, secondo cui – contrariamente a quanto si vuol far credere – la carne non è affatto indispensabile per la sana e corretta crescita dei bambini.

Il risultato è la sospensione dello spot, il cui messaggio è da ritenersi scorretto e fuorviante.

Un regime alimentare vegetariano è consigliabile già a partire dallo svezzamento.

I piccoli che non assumono carne risulterebbero, come dimostrano autorevoli studi scientifici, più sani degli onnivori: si ammalerebbero meno, con un andamento della crescita stabile.

Per leggere l’intero articolo clicca qui.

Potrebbe interessarti anche