A casa

C’è un luogo al di là di tutti i luoghi, uno spazio al di là di tutti gli spazi dove l’anima ci vuole portare. Forte l’anelito, come grido senza fine, come canto ininterrotto: è il richiamo del ritorno a casa.

Quando sei lì sei salvo, sembra dirci, bisbigliando appena. In quel cerchio sacro non c’è nessuno che può entrare, non frecce d’uomo non fulmini di dei.

Non guerra, non tuono, non invasione alcuna. Quando sei lì sei salvo, al sicuro, protetto.

Non facile arrivarci però, , da conquistarsi con fatica, con lacrime e sudore, stille di sangue e cicatrici e pene. E’ uno spazio sommerso da cumuli e rovine, da pietre aguzze ammonticchiate nel tempo, da spine e rovi, ruggine e muffe.

Ma quando ad uno ad uno togli i detriti, quando sollevi il fango e butti via i rifiuti, ecco che emerge, limpido e pulito, il cerchio sacro, come sorgente di acqua cristallina. Quando lo trovi è gioia grande.

E allora, timido, ecco il sorriso. Ora è lì, è lì per te, per sempre.

Elena Balsamo

Potrebbe interessarti anche