Passaporto bambini obbligatorio: nessuna informazione

Le vacanze sono alle porte, e molte famiglie con bambini stanno preparando i bagagli per la partenza.

Tanti decideranno di lasciare il nostro Paese verso mete europee ed extraeuropee.

Avete preparato tutto? Sicuri? E il passaporto dei bambini?

Molti di voi risponderanno “ma no, i nostri figli sono registrati sul nostro documento di viaggio…”

Sbagliato! Lo sapevate? Scommetto di no!

Dal 26 giugno scorso è scattato l’obbligo per i minorenni di essere dotati di passaporto personale in caso di viaggio in Paesi fuori dell’Unione Europea (per quelli all’interno dell’Ue è obbligatorio il documento di identità)!

Buono a sapersi…se almeno gli uffici di competenza ne avessero dato debito avviso.

Invece scopriamo dalla protesta di una lettrice di Repubblica.it che – nonostante le raccomandazioni della Farnesina di dare ampia e pronta diffusione di una notizia FONDAMENTALE per chi stesse per mettersi in viaggio con minorenni – né compagnie aeree, né agenzie di viaggio, né aeroporti ecc. si sono premurati di avvertire per tempo chi aveva prenotato i biglietti o organizzato la vacanza in anticipo.

Potete immaginare i risultati: vacanze saltate all’ultimo momento, proprio all’imbarco, o alla frontiera, per tanti sfortunati con bambini piangenti al seguito.

E come denuncia la tanto sventurata quanto furente lettrice, molto sgarbo da parte di chi avrebbe dovuto farsi carico del disguido, per non parlare dei soldi persi!

Quindi si consiglia a tutti coloro che si apprestano a partire di informarsi per evitare sgradevoli sorprese. Qui trovi un breve articolo che può essere d’aiuto.

Potrebbe interessarti anche