Ciao leonessa, da tutto il Bambino Naturale

Sei partita come una foglia d’autunno
Silenzio
Resta la traccia del tuo sorriso di primavera
L’estate dei tuoi occhi
Siamo spogli ora
Inverno nel cuore…

In certe circostanze, con certi dolori, non ci sono molte parole da spendere.

Ci si raccoglie in silenzio, una preghiera chi crede, un pensiero, un lieve saluto.

Ma molto più dura per chi con una persona speciale ha condiviso esperienze, momenti, interessi, giornate, VITA, dover dire addio.

Addio non ci piace, ricordando una donna straordinaria, una madre-leonessa che ci lascia un grande esempio di forza, perseveranza, caparbietà, coraggio.

In tutto quello in cui si è impegnata, nella maternità, nello studio, infine nella malattia. Che l’ha agguantata a più riprese, senza averla vinta, ma che purtroppo ora ce l’ha strappata, e l’ha strappata a un bambino amato senza misura, e a uno sposo che ha condiviso con lei ogni attimo, fino alla fine.

Ciao leonessa, ciao amica e compagna di impegno e ideali.

Il nostro è un ciao, un arrivederci. Il tuo sorriso e i tuoi occhi luminosi ci accompagnano là dove nessun male può più nuocerti, dove ti sappiamo finalmente in pace.

Potrebbe interessarti anche