Bambino e televisione, perché no in camera

L’abbiamo già detto: la televisione non fa bene ai bambini, non solo perché spesso non aiuta a stimolare la fantasia né a rapportarsi con gli altri bambini, ma anche perché può essere dannosa da un punto di vista medico.

Forse però è il caso di ribadirlo, visto che un nuovo studio americano condotto dall’Università dell’Alberta e pubblicato sulla rivista “Pediatric Obesity” ha dichiarato di recente che i bambini che dispongono di una televisione o di altri apparecchi elettronici in camera sono a maggiore rischio di obesità.

Secondo questa ricerca, infatti, molti bambini tra i 9 e gli 11 anni hanno libero accesso, oggi, a televisori, telefonini o console per i videogiochi. Tanti possono disporne direttamente in camera loro, e spesso li utilizzano quando sono a letto, soprattutto per guardare film o cartoni prima di addormentarsi o per giocare al videogame del momento.

Questi bambini, avvertono i medici, hanno una probabilità 1, 47 volte maggiore di soffrire di sovrappeso e obesità, dato che può aumentare fino a 2,57 volte per quei bambini che hanno tre apparecchi elettronici a disposizione.

Questa cattiva abitudine va a sommarsi ad altre tipiche dei nostri giorni, e in qualche modo ne diventa una concausa: un bambino che guarda la televisione a letto dorme meno di quello che dovrebbe, e una quantità insufficiente di ore di sonno porta a fare meno attività fisica durante il giorno.

Se sommiamo poi le eventuali cattive abitudini alimentari, fatte di merendine preconfezionate e cibi zeppi di sale e conservanti, il gioco è fatto: i nostri bambini rischiano davvero di accumulare chili di troppo che sarà difficile eliminare con il tempo.

Nonostante che sia risaputo come negli States l’obesità sia un problema di proporzioni allarmanti, decisamente maggiori rispetto alla media europea, purtroppo non si tratta di una situazione circoscrivibile ai soli Paesi d’oltreoceano.

L’ex Ministro italiano della Salute Ferruccio Fazio, già un anno fa, aveva lanciato un appello ai genitori per sensibilizzarli su questo argomento: “Un ragazzo su due, in Italia, ha la tv in camera. Lo trovo esagerato, considerando che si fa poca attività fisica e che il 35% dei bambini tra i 7 e i 14 anni è sovrappeso o obeso. [… ] Avere la tv in camera è dannoso, non fa bene”.

Potrebbe interessarti anche