Crema idratante naturale, no a questi ingredienti

Il panorama delle creme cosmetiche è assai ampio e profondamente influenzato da mode e pubblicità. Inoltre, essendo la legislazione carente in materia, non è sufficiente affidarsi a diciture quali naturale, bio o simili dato che non garantiscono l’assenza di sostanze dannose né tanto meno che il prodotto sia valido.

Anche la dicitura non testato su animali è al momento priva di significato dato che si riferisce non alle materie prime ma al prodotto finito…e praticamente tutte le creme in commercio attualmente non lo sono…
Scegliere un prodotto sano per la nostra pelle e per l’ambiente richiede quindi da parte nostra per prima cosa la capacità di leggere un Inci (l’elenco degli ingredienti che per legge deve comparire o sul flacone stesso o su Internet); ovviamente che gli ingredienti siano sani non vuol dire che la crema sia perfetta per la nostra pelle ma almeno sappiamo che non farà danni!!!

Fra gli ingredienti evitiamo:

-petrolatum (occlusivo, non dermocompatibile)
-paraffinum liquidum (occlusivo, non dermocompatibile)
-tutte le cose che finiscono in -thicone oppure -siloxane: sono siliconi e quindi non dermocompatibili
-tutti i numeri dispari con la C davanti (es. c12-15 alkyl benzoate, derivazione sintetica)
-i PEG e PPG (emulsionanti di derivazione petrolifera)
-i DEA, MEA, TEA, MIPA (aggressivi sula pelle; possibile formazione di nitrosoamine)
-l’EDTA (altamente inquinante)
-il carbomer assieme a radici quali crosspolymer o acrylate(s) o styrene o copolymer o nylon (sintetico, inquinante)
-la triethanolamine (possibile formazione di nitrosoamine)
-il triclosan (antibatterico tossico molto penetrante)
– DMDM hydantoin, imidazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldheyde, sodium hydroxymethylglycinate (conservanti cessori di formaldeide)
– methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone, (conservanti allergenici)
-chlorexidine -nonoxynol o poloxamer (sintetici)
-tutte le parole che contengono iso- (sintetico)
-i -trimonium e i -dimonium (inquinanti delle acque)
– i glycol (solventi aggressivi sulla pelle, sintetici).
– isopropyl myristate e isopropyl palmitate sicuramente comedonici

Un ultima attenzione ma non meno importante è il Ph della crema che deve essere tra il 4,5 e il 6,5!!!

Elena Suppo

Potrebbe interessarti anche