Il sorriso dei bambini, proteggiamolo a scuola!

Dopo una pausa di silenzio, ritorno a farmi sentire.
In questi mesi ho avuto la possibilità di confrontarmi con la vicina terra svizzera e capire come funziona lì il mondo delle piccole bocche, dei dentini e anche dei dentoni!
Vi dico, con grande rammarico, che in tema di prevenzione orale siamo molto molto distanti…. Mi spiego: il mio non vuole essere assolutamente un discorso politico (io nella mia vita sono un’Igienista Dentale, non ho nessuna voglia di darmi alla politica!), ma uno spunto di riflessione, con la speranza di migliorare, nel mio piccolo, anche solo qualcosina!

Da qualche mese ho iniziato a lavorare anche in uno studio privato del Canton Ticino e con grande stupore ho scoperto che: nelle scuole materne, OGNI MESE, si reca un’Igienista Dentale a fare motivazione di igiene orale e controllare ogni singolo bambino.

Il Canton Ticino stanzia OGNI ANNO un sussidio economico (vi assicuro consistente) per ciascun bambino dall’età della prima elementare fino alla terza media per garantire le cure odontoiatriche e le sedute di igiene orale da eseguire presso dentisti privati designati…
Bene, qualcuno sicuramente starà già pensando: Valeria, è la Svizzera, una storia ed una cultura diversa, un’estensione territoriale diversa ed altro ancora….Giusto!
Allora vi faccio un altro esempio diametralmente opposto. Pochi mesi fa, un mio collega ha postato su Facebook il video di un programma di prevenzione, tra cui anche la prevenzione orale di bambini delle Filippine: bambini che negli asili lavavano i denti, ciascuno con il proprio spazzolino da denti riposto nel proprio bicchierino….ora vorrei proprio vedere chi ha il coraggio di dirmi: Valeria, ma sono le Filippine!
E allora penso: ma la nostra cara Italia tra i due esempi dove la colloco?! Mah….
È vero, il discorso della prevenzione funziona bene se diventa un interesse collettivo, funziona poco se lo è solo del singolo! Ma la mia domanda è questa: COSA OGNUNO DI NOI PUO’FARE, SINGOLARMENTE, PER FAR Sì CHE LA PREVENZIONE ORALE DIVENTI UN INTERESSE COLLETTIVO?
Io mamme, vi dico: parliamo di denti, parliamo di gengive!
Il primo controllo di un bambino dall’Igienista Dentale o dall’Odontoiatra di buona norma dovrebbe essere effettuato a denti da latte spuntati, quindi prima che il bambino inizi la scuola materna (chiariamoci: non mi rifiuterei mai di vedere un bambino anche prima di quell’età!).

Bene, io vi dico che nella realtà privata visitiamo i bambini, in media, dopo i 6 anni! Quindi mamme, portate i vostri bimbi per una semplice visita di ambientamento, conoscenza e controllo, che non presuppone un intervento!
Altro punto: programmi di prevenzione orale nelle scuole!

Sicuramente negli ultimi anni, grazie ai Corsi di Laurea in Igiene Dentale e grazie ad AIDI (Associazione Igienisti Dentali Italiani), c’è stato un significativo incremento di adesioni di scuole materne e elementari ai programmi di prevenzione orale, ma possiamo fare di più!

Molte scuole non sono a conoscenza di queste opportunità gratuite, altre non lo ritengono importante (il che ogni volta mi delude!), quindi chiedo aiuto a voi mamme: chiedete alle insegnanti dei vostri bimbi se nella scuola è stata proposta un’attività di educazione alla salute orale!
E per chi mi dice che l’educazione alla salute orale sotto forma di programmi di prevenzione orale, incrementa la conoscenza nei bambini, ma non ne modifica le abitudini, io rispondo: “Sono d’accordo, ma iniziamo a parlare di salute orale, poi passiamo all’azione!”

Valeria Scarafile

Potrebbe interessarti anche