Decreto Lorenzin: il Bambino Naturale ribadisce la propria posizione

Ancora decreto Lorenzin? Sì, ancora.

La quantità di rabbia e aggressività scatenata da qualsiasi prospettiva non allineata alle direttive Pharma friendly ci impressiona molto. Ma dov’è la sorpresa? In fondo il Bambino Naturale ha sempre cercato di difendere i bimbi piccoli e la famiglia. Abbiamo parlato di allattamento, di cosleeping, di parto in casa, di portare con la fascia. Abbiamo portato a sostegno gli studi più moderni, affidabili e accreditati, non abbiamo mai ceduto alle offerte pubblicitarie della grande industria, siamo sempre stati liberi di prendere posizioni nette, di criticare o sostenere iniziative o prodotti commerciali. L’idea è sempre stata quella di dar voce ai bimbi piccolissimi e ai genitori.
Se abbracciassimo quest’espressione totalitaria e feroce che è il decreto Lorenzin, semplicemente tradiremmo più di 10 anni di attenzione e informazione libera.
Dunque, chi approva l’idea che il governo possa metterci le mani addosso (a tutti noi, perché nessuno si illuda: oggi aggrediscono le fasce 0-16 e +65 ma domani prenderanno tutti nella rete) come e quando ritiene opportuno, lasci perdere queste pagine ed eviti commenti che non fanno fare una bella figura a chi li scrive.
Noi manterremo comunque una posizione ferma.

Anita Molino

Potrebbe interessarti anche

Libri sull'argomento