Essere lì: I vantaggi di un genitore casalingo (I parte)

Per la rubrica “Tradotti per voi” vi proponiamo un interessante articolo sui pericoli della “caregiver roulette”, cioè del cambio frequente delle persone deputate all’accudimento dei bambini.

Negli ultimi anni, pochi argomenti hanno generato un dibattito più acceso e una risposta emotiva più forte del tema di questo libro. Essere lì: i vantaggi di un genitore casalingo si occupa del dilemma che molti genitori novelli e in attesa affrontano quando cominciano a pensare a chi si prenderà cura del loro bebè, o del loro bambino.

Questo libro è stato scritto principalmente per quei genitori che sono (o possono essere) in una posizione finanziaria tale da poter fare una scelta riguardo alla cura dei piccoli. Cerca di aiutare quelle madri e quei padri ad apprezzare il valore della loro presenza nella vita dei figli, e a valorizzare la profonda importanza della continuità dell’accudimento nei primi anni di vita (soprattutto si rivolge ai genitori che pensano di dover lavorare a tempo pieno). Inoltre, il libro esplora le modalità con cui ciascun genitore può svolgere un ruolo essenziale nell’educazione, nello sviluppo linguistico-cognitivo e nell’insegnamento dei valori sociali e morali.

Vi metto in guardia sui pericolosi effetti della “caregiver roulette” (la “roulette dell’accudimento”). Questo termine descrive l’impiego pervasivo di persone deputate all’accudimento che cambiano frequentemente, impiego ormai endemico per milioni di bambini. Di solito, quando madre e padre sono occupati a tempo pieno, l’ottanta per cento delle ore di veglia del bambino vengono coperte da genitori sostitutivi. Sfortunatamente, questi soggetti cambiano con frequenza disturbante, spesso ogni quattro o cinque mesi. Vi spiego come tale discontinuità di cure sia emotivamente devastante (e comporti riscontri negativi per tutta la vita): il fatto è che influenza la capacità dei bambini di fidarsi dei loro principali dispensatori di cure primarie. Ciò a sua volta influenza la loro capacità di relazionarsi con gli altri, di imparare, di sviluppare un approccio ottimistico nei confronti della vita e persino di rispettare le regole della società.

I tanti problemi relativi al cambiamento delle persone deputate all’accudimento tendono ad essere trascurati, probabilmente perché le loro conseguenze spesso non si manifestano fino a qualche anno più tardi. Solo di recente si è iniziato a capire che i bambini possono sperimentare serie reazioni emotive a questa “perdita” durante l’infanzia.

È chiaro che questo messaggio sull’importanza della continuità dell’assistenza di qualità è disturbante, e crea sensi di colpa a molte persone. Di conseguenza, i genitori potrebbero rifiutare la conclusione secondo cui il ricambio frequente di collaboratori possa avere effetti a lungo termine. È comprensibile che molti possano arrabbiarsi di fronte a questo messaggio, e cerchino conforto altrove.

Mi rendo conto che alcune madri e alcuni padri potrebbero essere ostili, rifiutanti o non responsivi nei confronti dei loro figli. È anche vero che molti genitori sostitutivi sono in grado di fornire un ambiente educativo in cui neonati e bambini possono crescere bene. A ogni modo, questo libro si rivolge alla maggior parte delle madri e dei padri, i quali hanno la maturità emotiva e la motivazione per essere dei puericultori coinvolti e amorevoli per i loro figli.

[continua]

di Robert M. Fox

Traduzione di Chiara Costa


Potrebbero interessarti anche

Libri sull'argomento