Il baratto: un gioco inedito e davvero educativo

La prima proposta di Laboratorio alla Fiera del Bambino Naturale di Chiari (BS)

“Questo me lo ha portato Santa Lucia” e “questo, invece, l’abbiamo preso al baratto, ti ricordi mamma?”.

Come fosse un gioco nuovo, come fosse un negozio normale. Ma è il laboratorio del baratto: unico nel suo genere e così raro di questi tempi.
È un’esperienza di incontro e trattativa: si baratta dal vivo, con bambini mai visti.

È un momento di scambio e crescita: si impara a dare e ricevere, a compiere scelte che possono rendere felici entrambe le parti.
Ed è anche un appuntamento con il compromesso, con il rifiuto e con la diversità.

‘Se mi dai questa macchinina trasparente, io ti dò la lavagnetta.’
‘No, non mi piace. Preferisco scambiarla con la scimmia di quel bambino.’

Ognuno porta i giochi che non usa più o che, in realtà, non gli sono mai piaciuti davvero. E li propone agli altri bambini, appoggiandoli su un telo e mettendoli in
vista.
Appena si aprono le contrattazioni, inizia lo spettacolo. Tutti emozionati: sono pochi due occhi per scrutare i giochi degli altri.
Ci sono bimbi che restano alla loro postazione, in attesa che qualcuno si avvicini, e altri che lasciano tutto e corrono a fare la loro proposta quando vedono qualcosa di speciale.

Le mamme servono solo ai più timidi. Dovrebbero, infatti, restare in ascolto. Lasciando che ognuno scelga da sé, se accettare o meno una proposta di baratto.
Lasciando che ogni bambino attribuisca il valore che crede ai giochi di cui è disposto a privarsi. Chi partecipa al baratto porta a casa nuovi giochi, ma anche un paio di grandi insegnamenti: la gioia di avere compiuto delle scelte in autonomia e l’emozione, qualche volta triste, di essersi separati dalle proprie cose.
E alla fine, merenda tutti insieme, ognuno con le sue conquiste ben strette tra le mani!
Nel caso in cui dovessero rimanere dei giochi non scambiati, è possibile riportarseli a casa o donarli all’Associazione Kairòs che promuove l’evento e che si impegna a regalarli ad asili e scuole del territorio.

Nome del laboratorio: Barattando Giocando
L’adesione al laboratorio è gratuita, ma è necessario iscriversi
scrivendo all’indirizzo kairoschiari@gmail.com

Adatto ai bambini: dai 3 anni.

di Alessandra Brusegan

http://fiera.bambinonaturale.it

QUI il programma completo!

 


Potrebbero interessarti anche

Libri sull'argomento