• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.
curve di crescita

Curve di crescita

Per valutare la crescita del bambino il pediatra fa riferimento alle cosiddette “curve di crescita”, attraverso le quali è possibile confrontare il peso e l’altezza del bambino sulla base di misurazioni statistiche effettuate in questo caso dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Qui trovi una serie di grafici per capire in modo chiaro e visivo quale potrebbe essere l’andamento di crescita di tuo figlio, ma ti ricordiamo che ogni bambino è diverso e che la sua salute non si misura in percentili, l’importante è che cresca con continuità.
Scegli il grafico a seconda dell’età e del sesso del tuo bambino e consulta le curve di crescita da 0 mesi a 5 anni.

Cosa sono le curve di crescita neonatali secondo l’OMS?

I percentili consentono al pediatra di seguire la crescita del bambino, individuando per tempo eventuali significativi allontanamenti dalle linee guida e valutando così la possibilità di eseguire gli accertamenti necessari.
Queste tabelle riuniscono i valori percentuali di peso e altezza dei bambini, distinti per sesso ed età, prendendo a campione migliaia di rappresentanti della stessa età e dello stesso sesso: dopo averli pesati e messi in fila, dal più minuto al più robusto, i bambini vengono divisi in cento gruppi e ogni insieme creato corrisponde a un “centile”.
La curva del grafico che corrisponde al 50° percentile rappresenta la “media” della popolazione (in verde).

Come leggere le curve di crescita?

Esistono numerose tabelle dei percentili, diverse per etnia e per area geografica. I pediatri italiani utilizzano le tabelle dei percentili dell’Organizzazione Mondiale della Sanità perché rappresentative della popolazione italiana, che puoi consultare qui di seguito per il calcolo delle curve di crescita.
Se la curva di crescita ha un andamento parallelo rispetto a quelle del grafico significa che il bambino sta crescendo in modo regolare, se invece ci sono delle differenze dal valore di riferimento, il pediatra potrà valutare la possibilità di eseguire gli accertamenti necessari.

Attenzione! Il range di normalità non si colloca intorno alla curva del 50° percentile (che rappresenta semplicemente la media della popolazione ed è rappresentata in verde), ma abbraccia tutte le linee del grafico, dal 3° al 97° percentile (in rosso nel grafico).
Se il tuo bambino cresce “fuori” dalla fascia dei percentili non significa che abbia dei problemi di crescita: tanti fattori fanno sì che un bambino sia molto più alto o più pesante o, al contrario, più basso o più leggero rispetto alla media.
In condizioni fisiologiche deve esistere una certa armonia tra peso e altezza ed è importante che questo equilibrio si mantenga costante nel tempo; se invece esiste un’eccessiva sproporzione tra peso e altezza a una certa età, il pediatra potrebbe sospettare un disturbo dell’accrescimento e valutare quindi la possibilità di approfondire il problema con gli accertamenti necessari.

Calcolo curve di crescita

Qui trovi una serie di grafici per capire in modo chiaro e visivo quale potrebbe essere l’andamento di crescita di tuo figlio, ma ti ricordiamo che ogni bambino è diverso e che la sua salute non si misura in percentili, l’importante è che cresca con continuità.
Scegli il grafico a seconda dell’età e del sesso del tuo bambino e consulta le curve di crescita da 0 mesi a 5 anni.

Consulta le tabelle per il peso

Consulta le tabelle per la lunghezza

Quanto sarà alto tuo figlio da grande?

Curiosa di sapere quanto sarà alto il vostro bambino da grande?
Scoprilo con il nostro calcolatore:

  • Seleziona il sesso del bambino, maschio o femmina
  • Inserisci l’altezza in cm della mamma e del papà
  • Clicca il tasto “Calcola”
  • Leggi il risultato

Maschio o femmina?

Statura della mamma : cm

Statura del papà: cm


Ricordati che il calcolo è approssimativo!


Ecco i nostri calcolatori disponibili:
Calcola la data del parto
Calcola la lunghezza del feto

×