L’orto a scuola: seminiamo buon cibo


La Regione Emilia-Romagna, nell’ambito delle attività di educazione alimentare e consumo consapevole, ha promosso il progetto pilota ‘L’orto a scuola. Seminiamo buon cibo’, che viene realizzato in collaborazione con le Province e con il supporto tecnico di Centrale-Osservatorio Agroambientale.

Il progetto, che prevede un campione sperimentale formato da scuole delle diverse province per un totale di 54, è stato proposto a insegnanti, studenti e famiglie della scuola dell’obbligo consapevoli che l’orto, coniugando le metodologie di didattica attiva “imparare facendo” a temi teorici (quali consumo consapevole, alimentazione e prodotti di qualità, salvaguardia della salute e dell’ambiente) rappresenta un laboratorio di educazione alimentare “per eccellenza”.

La realizzazione e cura dell’orto offrono la possibilità al bambino e agli insegnanti di scoprire tempi e ritmi della natura e cogliere il forte legame che ci lega a ciò che mangiamo. L’orto è un grande laboratorio all’aperto che non richiede grandi spazi, costose tecnologie e ingenti risorse finanziarie.

Gli obiettivi del progetto sono quindi la promozione di una adeguata alimentazione che preveda anche il consumo di prodotti ortofrutticoli freschi, la conoscenza dei cicli produttivi, della stagionalità e delle modalità di consumo; la valorizzazione della biodiversità colturale e culturale del territorio; la salvaguardia di tradizioni e usi, espressioni delle generazioni passate; la condivisione di emozioni legate sia al lavoro di gruppo nell’orto, sia al consumo dei suoi prodotti.

Regione Emilia-Romagna


Potrebbero interessarti anche