Giorgia la prima nata dopo il terremoto

Una storia di speranza in mezzo alla conta dei morti che non si interrompe e al dramma degli sfollati. Giorgia e’ nata martedi’ pomeriggio all’ospedale di Pescara, dove la mamma Romina era stata trasportata con un elicottero del 118 subito dopo la scossa delle 3.32 di lunedì.

Proprio per quella mattina, infatti, era stato fissato il parto cesareo nell’ospedale de L’Aquila in cui la donna si trovava già da due giorni. Poi il sisma ha cambiato i piani, rendendo quasi del tutto inagibile la struttura ospedaliera.

Non solo: la casa di Paganica, dove abita con il marito e un altro figlio di sei anni e mezzo, ha tenuto nei muri esterni, mentre all’interno tutto è andato distrutto. «Nonostante tutto sono felice, adesso sì» ha dichiarato al quotidiano abruzzese «Il Centro» la mamma di Giorgia. «È stata un’esperienza bruttissima, inimmaginabile. Per come si erano messe le cose, possiamo dire di essere stati davvero fortunati».

Fonte: Partorire Senza Paura

Potrebbe interessarti anche