• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.
come lavare i pannolini lavabili

Tutti conosciamo i benefici dei pannolini lavabili, sia per l’ambiente sia per la salute dei nostri bimbi, ma uno dei problemi che le mamme e i papà devono affrontare è quello di trovare il giusto metodo per lavare e disinfettare i pannolini ecologici.
Quanti bucati alla settimana dovrò fare? E con quale detersivo? Ma le macchie andranno via del tutto? Le domande più comuni che sorgono su come lavare i pannolini lavabili vertono su diversi aspetti. Cerchiamo quindi di fare chiarezza!

Il lavaggio dei pannolini lavabili: istruzioni

Il lavaggio dei pannolini deve esser effettuato alla temperatura indicata sull’etichetta dal produttore, indicativamente non superiore ai 60°.
Per allungare la vita dei nostri pannolini lavabili, l’ideale sarebbe quello di non abusare delle altissime temperature e cercare di tenerci sui 40°; un buon compromesso potrebbe essere l’alternare i diversi tipi di lavaggio (uno a 60° e tre lavaggi a 40°).
Attenzione poi alla centrifuga: andare oltre gli 800-900 giri potrebbe compromettere la durata dei lavabili.
Importante, come detto sopra, è anche rifarsi a ciò che viene indicato dal produttore, proprio perché potrebbero esserci modelli o tessuti per cui è sconsigliato superare i 30°.
Potete trovare informazioni su come lavare i pannolini lavabili anche sui siti online dai quali li avete acquistati, siti che mettono a disposizione delle guide da consultare o scaricare.

Quale detersivo usare per pannolini lavabili?

Una particolare attenzione va riservata alla scelta del detersivo.
La pelle del bambino resta a contatto con il pannolino giorno e notte ed è fondamentale che non siano presenti residui di detersivi sui tessuti.
Come prima cosa facciamo attenzione alla quantità: per lavare i pannolini lavabili si deve utilizzare una dose ridotta, dose che viene spesso indicata dai produttori stessi.
La seconda indicazione è rifarsi a detersivi ecologici che, diversamente dai più comuni, così come ammorbidenti o sbiancanti, non incidono drasticamente sulla salute del pianeta.
In caso di macchie l’accorgimento sta nel trattare tempestivamente la macchia ancora fresca (anche con una spazzolina da unghie e sapone di Marsiglia) prima del lavaggio in lavatrice. Attenzione all’uso della candeggina: oltre a essere un prodotto altamente inquinante, danneggia inoltre i tessuti.
Quando è necessario sterilizzare i pannolini lavabili? In presenza di particolari patologie nel bambino, per esempio per le infezioni virali e micotiche.

Dove tenere i pannolini lavabili?

Cosa facciamo con il pannolino sporco una volta cambiato il nostro bambino?
Il procedimento più semplice e veloce consiste nel metterlo in un bidone dotato di coperchio, in attesa del lavaggio. Possiamo aggiungere anche del bicarbonato sul fondo del bidone, così da scongiurare cattivi odori.
In commercio esistono anche delle borse apposite da inserire nel bidone: i pannolini finiscono nella borsa e quando è il momento di fare il bucato, si estrae e la si mette così com’è in lavatrice.
Per chi invece preferisce sciacquare il pannolino sporco prima di riporlo nel bidone, il suggerimento è di usare acqua fredda o tiepida (l’acqua calda rischia di fissare la macchia), strizzare per bene il pannolino e procedere con il lavaggio entro il giorno successivo.

Quanti pannolini lavabili ci vogliono?

Per rispondere alla domanda occorre considerare alcune variabili, in primis l’utilizzo che si pensa di fare dei pannolini lavabili, se a tempo pieno o alternandoli agli usa e getta.
Si valuti anche quanto spesso si fa il bucato: più lavaggi si faranno, più pannolini si avranno a disposizione, e di conseguenza minore sarà il numero di quelli da acquistare (per conoscere i diversi modelli e le marche, ecco il nostro articolo Migliori pannolini lavabili: classifica dei top 5).
Altro fattore che incide sul quantitativo di pannolini da avere a portata di mano è la fase di crescita del neonato. Se nelle prime settimane il piccolo può sporcare dai 10 ai 12 pannolini nell’arco della giornata, andando avanti anche il numero dei cambi si riduce, passando dai 6 agli 8 pannolini al giorno, e così via.
In generale, suggeriamo a chi usa i lavabili di dotarsi di 15-20 pannolini, così da non rischiare di rimanere senza o di dover fare lavatrici a mezzo carico. Ricordatevi anche dei tempi di asciugatura, che nei mesi invernali si allungano.
Per ulteriori approfondimenti o diversi pareri potete dare un’occhiata al nostro articolo Pannolini lavabili opinioni: l’esperienza di una mamma o curiosare online tra blog e forum appositi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy

×