• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.

Cyberbullismo

Cyberbullismo

La complicata vita sociale dei nostri figli iperconnessi

Un’analisi del fenomeno del cyberbullismo, per aiutare i genitori a comprendere quali sono i rischi del web per il bambino e capire come affrontarli.

Svuota
Prefazione di Cristiano Bosco Pagine: 95 ISBN: N/A Categoria: Tag:

Conosci l’autore

Ilaria Caprioglio, avvocato e scrittrice, è sposata e madre di tre figli. Sostiene iniziative sociali rivolte ai giovani e promuove, nelle scuole italiane, progetti di sensibilizzazione sugli effetti della pressione mediatica e sulle insidie del web.
È vice-presidente dell’associazione Mi nutro di vita e ideatrice della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla contro i disturbi del comportamento alimentare.

Nella complessa vita sociale dei giovani iperconnessi, il fenomeno del cyberbullismo è in forte crescita. A ciò contribuisce la complicità degli adulti, i quali, illudendosi di avere figli perfettamente equipaggiati per affrontare il mondo del web senza rischi, non si preoccupano di fornire loro un’adeguata educazione ai media, capace di sviluppare il senso critico e la cultura del rispetto, indispensabili anche online. Questa convinzione ha contribuito a deresponsabilizzare genitori e insegnanti dal ruolo di guide, indicando così una marcata carenza pedagogica.

L’emergenza del cyberbullismo incombe sulle nostre esistenze, non permettendo di ragionare in maniera lucida sul fenomeno che semplicemente rispecchia la deriva del mondo reale, dove si assiste a una società che sta sprofondando verso un baratro culturale e valoriale. Le basi di questo fenomeno non sono poi così recenti: a partire dagli anni Settanta, infatti, si iniziò a esaminare il fenomeno del bullismo, caratterizzato da un’aggressione fisica o psicologica che si ripete e da uno squilibrio di potere fisico e sociale tra vittima e carnefice.

Ai nostri giorni, i bulli possono passare dalla tradizionale modalità offline a quella online, utilizzando canali digitali come social network e programmi di messaggistica: il conflitto si manifesta in un luogo fisico, ma se non si risolve può trasferirsi nel mondo virtuale, che enfatizza la persecuzione, condita dall’anonimato. Il problema del bullismo digitale nasce quindi fuori dal web, si genera a causa della complessità dei rapporti che sempre più spesso vengono affrontati con superficialità e scarsa attenzione da parte del mondo adulto, il quale preferisce addossare la colpa alla tecnologia piuttosto che assumersi la responsabilità di questo crescente analfabetismo emotivo.

La sfida per noi adulti è rappresentata dal provare a intercettare e decodificare quei segnali di disagio giovanile che online diventano visibili in quanto messi in scena attraverso il drama, una sorta di rappresentazione dei conflitti interpersonali che gli adolescenti faticano a gestire.

Con questo libro, il genitore può comprendere quali siano i rischi del web per il bambino e può capire come affrontarli.


Recensione

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cyberbullismo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − tre =

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy

Potrebbero piacerti anche…



Articoli del nostro blog che potrebbero interessarti...

×