• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.

Il parto cesareo

Il parto cesareo

(10 recensioni dei clienti)

Solo se indispensabile, sempre con rispetto

Spesso il parto cesareo viene proposto senza una reale scelta da parte della mamma. Come è possibile renderlo il meno tecnologico possibile?

Svuota
, Pagine: 190 ISBN: 9788895177083 Categoria:

Conosci l’autore

Il cesareo è un intervento formidabile per far nascere alcuni bambini con problemi, ma è una tragedia che diventi un modo abituale di nascere.

Michel Odent

Negli ultimi anni alcuni Paesi hanno registrato un allarmante incremento dei parti con taglio cesareo, al punto che per molti costituisce addirittura il modo più frequente di nascere. Senza alcun dubbio questa cultura non tiene conto delle conseguenze psicologiche, oltre che fisiche, tanto per la madre quanto per il figlio.
Contro questa tendenza, il saggio intende incoraggiare le madri a ritrovare la fiducia nel proprio corpo e recuperare la dignità della nascita.
Questo libro si rivolge sia alle donne e alle famiglie, sia agli operatori sanitari, e tutti coloro che hanno a che fare con l’evento della nascita.

10 recensioni per Il parto cesareo

  1. Federica

    Siete unici! Continuate così…

  2. Massimo Pietrangeli

    Attendo con ansia di poter leggere il libro, sperando che vada nella stessa direzione di quello da me scritto lo scorso anno e pubblicato da Ed. TRACCE (085.76658), dal titolo MILLE E 1 NO AL PARTO CESAREO”. Del libro troverete qualcosa su http://www.massimopietrangeli.net Grazie. Massimo Pietrangeli

  3. Massimo Pietrangeli

    Ho trovato occasionalmente i commenti al mio libro su questo sito. Ringrazio di cuore tutte le lettrici, ma specifico che – soprattutto se volete delle risposte – potete visitare il mio sito http://www.massimopietrangeli.net, o scrivere a : info@massimopietrangeli.net . Grazie ancora !!! Massimo Pietrangeli

  4. barbara

    finalmente un libro sul cesareo,lo divorerò!

  5. Simona C.70

    Dall’indice del libro sembra essere tutto quanto si deve sapere sul cesareo, su come fare per poter partorire naturalmente dopo un cesareo, sulla prospettiva psicologica da valutare se si rifa un cesareo ripetuto e della sua accettazione.Ma sopratutto bisogna capire che partorire con cesareo non ci rende meno madri, ma che il cesareo non PUO’ essere un parto di default solo perche’ si temono i dolori del parto, ma deve comunque essere un parto utile alla salvezza di madre e figlio…. Arriva troppo tardi per me questo libro ma ho avuto la fortuna di trovare tutte queste informazioni(citate sul libro) anche in giro su internet e nella ricchezza personale di molte donne che dopo un cesareo non si arrendono ad un cesareo ripetuto, ma cercano di rispettare se stesse e il bimbo organizzandosi il parto naturale con tutti i giusti presupposti.

  6. Claudia Panico

    Gent.mo dott. Pietrangeli, sono in attesa della mia prima figlia, ho letto il suo libro nella sala d’attesa dello studio del mio medico di base. Complimenti!

  7. Désirée Sanz

    Ibone Olza es una gran persona y muy profesional, bastante conocida en España por su enorme labor. Me alegra saber que su libro se vende ahora en Italia y espero que se llegue a comercializar en más países. Hay que acabar con las cesáreas innecesarias. Felicidades a la página web. Yo también tengo una de apoyo a la crianza natural (http://groups.msn.com/Lactanciamaternaprolongada) y me alegra saber que en Italia hay personas luchando por lo mismo que nosotras. Un saludo.

  8. Silvia

    dovrebbero leggerlo anche i mariti di donne cesarizzate, il mio leggendolo ha capito la mia ferita interiore ed insieme percorriamo il cammino verso il vbac. grazie di cuore!

  9. Anna Maria Ricci

    Finalmente un libro sul cesareo semplice, schietto, equilibrato. Dovrebbero leggerlo tutte le donne in gravidanza.

  10. Francesca B

    questo libro è stato uno dei primi passi che ho fatto per scuotermi dallo stato in cui la nascita con TC della mia prima figlia mi aveva messo. mi sono ritrovata in tante delle frasi che ha scritto l’autrice. Leggevo e le lacrime partivano da sole. La ferita emotiva, non solo fisica; ora riuscino a dare un nome alla mia sofferenza. Il mio cammino era già partito, ma questo libro mi ha aiutato, e non poco.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy



Articoli del nostro blog che potrebbero interessarti...

×