• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.

Me lo leggi?

10,4917,10

Me lo leggi?

(11 recensioni dei clienti)

Racconti, fiabe e filastrocche per un dialogo d’amore con il nostro bambino

Idee e suggerimenti per favorire la pratica della lettura condivisa, strumento prezioso per rafforzare il legame con il bambino nei primi anni di vita.

eBook Libro
Cancella
Prefazione di Alessandro Volta Pagine: 280 ISBN: 9788865800355 Categorie: , Tag:

Conosci l’autore

Giorgia Cozza è una mamma-giornalista, specializzata nel settore materno-infantile, autrice di libri per bambini e numerosi manuali per genitori, divenuti un importante punto di riferimento per tante famiglie in Italia e all'estero.
È stata relatrice in numerosi congressi per genitori e operatori del settore e ospite di trasmissioni televisive per rispondere a quesiti legati all'accudimento dei bimbi e a uno stile genitoriale ecocompatibile.
Tra i suoi titoli figura il best seller Bebè a costo zero, accanto a Benvenuto fratellino Benvenuta sorellina, Me lo leggi?, Quando l'attesa si interrompe, Latte di mamma... tutte tranne me! e Pannolini lavabili.
Tutte le sue pubblicazioni sono reperibili qui: http://giorgiacozza.blogspot.com/

Cosa sente il bimbo nel pancione? Perché è importante leggere e raccontare storie sin dai primi mesi di vita? Possiamo favorire l’amore per la lettura in età scolare?

La voce della mamma è capace di produrre effetti significativi già durante la gravidanza: il bambino nella pancia si sviluppa immerso nel liquido ma anche nei suoni e dopo la nascita quei suoni sono fortemente ricercati. La parola che diventa voce è la base della comunicazione e della relazione umana, e per il bambino rappresenta un’esperienza che dà ordine e senso alla realtà. Leggere è anche il migliore antidoto alla televisione, la principale fonte di “comunicazione” passiva e unidirezionale della nostra epoca.

Me lo leggi? parla di fiabe, filastrocche, storie e leggende. Lette e rilette migliaia di volte o inventate lì per lì sul momento. Raccontate, intonate, sognate, cantate, con la voce e con il cuore per narrare a nostro figlio la storia più importante, quella del nostro amore per lui. Gli articoli scientifici, i pareri di vari esperti (psicologi, pediatri, pedagogisti) e i mille suggerimenti pratici proposti da Giorgia Cozza, autrice del libro, rispondono a tutti questi (e altri) interrogativi. Le coppie di genitori intervistati raccontano l’importanza che le storie e i racconti hanno avuto nella crescita serena e felice dei propri figli. Perché quando un papà o una mamma legge o racconta, quella che si crea è una situazione di intenso benessere.
Il bimbo, tuttavia, non assapora solo la storia narrata, ma anche l’attenzione esclusiva che in quei frangenti gli riserva il genitore. Inoltre, le fiabe e i racconti lo aiutano a comprendere meglio la realtà che lo circonda e i suoi stessi sentimenti, le sue emozioni e le sue paure. Così, di libro in libro si creano continuamente rituali e ricordi che vostro figlio custodirà in di sé negli anni come preziosi tesori. E quando sarà grande – negli anni difficili dell’adolescenza – il libro continuerà a rappresenterà per lui un’opportunità di dialogo con i genitori, grazie al linguaggio comune dell’amore per la lettura.

L’autrice Giorgia Cozza è chiara nel sottolineare che questi momenti di lettura e di racconto non devono avere alcuno scopo didattico ma lo scopo è quello di vivere momenti felici insieme con i nostri figli e di tessere legami forti con loro. La lettura condivisa è parte integrante di uno stile di accudimento basato sul contatto e sulla prossimità, in grado di favorire serenità e sicurezza nei complessi e delicati primi anni di vita.

Una ricca raccolta di filastrocche e ninne-nanne rende questo libro uno strumento ancor più completo e prezioso per tutti i genitori per mettere a fuoco importanti concetti che riguardano la nostra relazione con il bambino, il suo sviluppo emotivo e cognitivo, la costruzione della sua personalità e di conseguenza del suo futuro.


Recensione di Custodi del FemmininoPDF

Recensione di Radio DuePuntoZeroPDF

Recensione di Livre au Chocolat

Recensione di Redazione Pedagogica 

Recensione di Provincia di Como

Recensione di GoodBook

Intervista a Giorgia Cozza di SpazioInteriore

Recensione di cheforte – fattoremamma

Recensione di ‘l Gazetin

Recensione di CrescereDueGemelli

Recensione di MotoPerpetuo 

Recensione di Supermommy Disperata

11 recensioni per Me lo leggi?

  1. Sonia P.

    Ho finito il libro qualche giorno fa.. Mi sento di consigliarlo tantissimo soprattutto per l’impostazione di fondo ossia che leggere insieme (parlare al proprio bimbo, raccontargli filastrocche canzoni fiabe e storie di ogni tipo) e’ un altro modo di dire al bimbo/a quanto gli/le vogliamo bene… E quindi la lettura condivisa diventa un modo per creare un legame forte… Non so se l’ho spiegato bene scusate… Spero si capisca: trovo questa idea la piu’difficile originale (almeno x me)… Al di la’ di tutti i vantaggi della lettura… è la magia del momento che si crea, la cosa più importante. Ho iniziato a leggere alla mia bambina con la speranza di trasmetterle la mia passione per la lettura, ma poi ho scoperto che al di là di tutto (legerà? Le piacerà leggere?) stare con la mia bimba in braccio o comunque vicina con un libro in mano è per me uno dei momenti più belli della giornata e di grande intimità con lei

  2. mary

    grazie,grazie,graziee infinitamente!

  3. Francesca

    Difficile recensire in poche righe questo ricchissimo testo…
    Immersa nella lettura mi sono lasciata trasportare dalla curiosità innescata delle parole “un dialogo d’amore” e “voce che ama… culla… accompagna…”, e ancora “voce che unisce, leggendo si cresce”… e ho trovato una sorpresa: il Libro è uno strumento prezioso che sa essere sia mezzo che fine: unisce in sé il piacere della lettura, al piacere di ritrovarsi insieme. Quindi Libro come strumento per creare, o accrescere, una bella relazione con i propri figli. “Perché quando il genitore legge o racconta, quella che si crea è una situazione di intenso benessere. Il bimbo assapora la storia narrata e, ancor di più, l’attenzione esclusiva che gli viene riservata.”
    In quei momenti “il tempo si ferma” ci si immerge nella storia, si lascia spaziare la fantasia, ma contemporaneamente si condivide insieme un po’ di quel tempo che sembra sempre sfuggirci, che non è mai abbastanza…

    In appendice (e anche sparse nel testo) filastrocche, racconti, ninnananne, ma anche spunti per i più grandicelli: Voce che accompagna da 6 anni a… anche “nell’età delicata dell’adolescenza”, seguendo i suggerimenti dei maestri Rodari e Pennac, qualche semplice accorgimento per evitare un disamore per la lettura durante l’età scolastica…
    Insomma Voto 10+

  4. Monica

    Voce di mamma che legge, che rassicura, che ama.

  5. isabella

    Questo libro offre molti spunti e idee per far sì che il momento della lettura diventi un momento costruttivo, di piacevole gioco, di affetto e di conoscenza. Educare al piacere della lettura significa far comprendere al proprio figlio che in compagnia di un buon libro non sarà mai solo

  6. Anna De Dominicis

    Tematica importante, la lettura nei primissimi mesi del bambino. Il libro però a volte risulta stucchevole. Dopo mesi dalla lettura, non mi rimangono in mente brani e citazioni del libro.

  7. Eli

    Leggendo questo libro ho scoperto tante cose su quello che sente il bimbo nel grembo di sua mamma e sui benefici della lettura con i bimbi sin dai primi mesi di vita. Poi si parla di come favorire l’amore per i libri nei bambini più grandicelli, ed era quello che interessava a me. I consigli sono davvero tanti. Bello anche il capitolo sulle fiabe, che chiarisce perchè è importante raccontare storie ai bambini. E quello sulle storie inventate, per giocare con le storie.
    A volte, addirittura, fa commuovere.

  8. Anto

    Una storia per raccontare al nostro bambino che lo amiamo. Una storia per fermare il tempo.
    Grazie per questo libro meraviglioso!

  9. Ester di Milano

    Sono in attesa del mio primo figlio e ho letto e riletto i primi capitoli di questo libro. è bellissimo pensare che siamo già così legati, che quando parlo lui è felice di sentire la mia voce. E le testimonianze che raccontano come i piccoli appena nati riconoscono la voce della mamma e del papà o smettono di piangere per una canzona ascoltata nel pancione… be’ hanno fatto piangere me! Non vedo l’ora di poter mettere in pratica anche gli altri consigli contenuti nel libro con il mio bambino in braccio.

  10. Carla

    Bello! Per noi che siamo lettori appassionati proprio il libro giusto, con tanti spunti interessanti, alcuni già sperimentati con successo… Credo che leggere con i bimbi sia un dono per loro, ma anche per mamma e papà!

  11. Carla Demartini

    Ho amato leggere questo libro, così ricco di spunti su come trasmettere la mia passione per la lettura a mio figlio. Lo consiglio a tutti.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy

Potrebbero piacerti anche…



Articoli del nostro blog che potrebbero interessarti...