Fiori di Bach dall’infanzia all’adolescenza

Il momento di passaggio dall’infanzia all’adolescenza è caratterizzato da rapide trasformazioni a livello fisico, psicologico, relazionale e sociale. Come possono essere d’aiuto i fiori di Bach?

Anche se si tratta di una naturale tappa verso l’età adulta, a volte questo processo può essere piuttosto difficoltoso e mette a dura prova l’equilibrio e l’armonia familiare.

L’adolescenza, infatti, non riguarda solamente il giovane che sta rapidamente crescendo, ma genitori e figli insieme. I genitori sanno che il bambino non c’è più e che sta nascendo qualcosa di nuovo.

La floriterapia – con i fiori di Bach –  può essere un ottimo aiuto sia per alcune problematiche psicofisiche che per il vissuto psicologico. Praticamente, non c’è fiore di Bach che non si adatti al periodo tumultuoso dell’adolescenza, ma vediamo quali sono i rimedi principali a seconda delle difficoltà.
I cambiamenti a livello ormonale e corporeo, la cosiddetta pubertà, segnano l’inizio di questa seconda nascita ed esercitano un effetto profondo sul preadolescente che improvvisamente può non riconoscersi più in un corpo ormai quasi adulto.
Crab Apple: è un ottimo rimedio per migliorare il rapporto con il proprio corpo. E’ utile in tutti i casi in cui i ragazzi non si piacciono, vedono solo difetti, si vergognano a mostrarsi nudi, ma anche in costume da bagno. In generale è indicato quando si ha una percezione distorta del proprio corpo, come nel caso di chi si sottopone a rigide diete dimagranti perchè pensa sempre di essere in sovrappeso. Poichè Crab Apple ha anche un’azione purificante e specifica a livello della pelle, è ottimo anche in caso di acne.
Walnut: chi conosce i fiori di Bach, oppure mi segue da un po’ in questa rubrica, sa che questo rimedio non manca mai in tutti i momenti di passaggio! E’ importantissimo da utilizzare al’inizio della pubertà perchè aiuta il ragazzo ad adattarsi meglio ai cambiamenti fisici e psicologici che lo coinvolgono direttamente e facilita l’accettazione del nuovo schema corporeo e mentale.
Scleranthus: tra i vari effetti di questo gigante floreale, come lo definisce Orozco, c’è anche la capacità di riequilibrare i ritmi biologici. E’ dunque molto utilizzato anche per regolarizzare il ciclo mestruale delle giovani donne.

A livello relazionale, la transizione dalla dipendenza all’autonomia porta il giovane ad allontanarsi sempre più dalla famiglia e a rivendicare un più ampio spazio d’azione e maggior libertà decisionale. Tutto ciò può sfociare in conflitti feroci con i genitori.
Holly aiuta sia al ragazzo che ai genitori a trasformare la rabbia e l’aggressività in amore. Attenua anche lo spirito di competizione e la gelosia e l’invidia nei confronti dei coetanei.
Cherry Plum: questo rimedio è utile ai genitori per resistere alle continue provocazioni messe in atto dal figlio, ma è anche utile ai ragazzi che vivono forti conflitti interiori e tendono a trattenere le emozioni che poi esplodono in modo incontrollato e violento.
Willow: agisce sul risentimento, sui sentimenti di rancore e ostilità verso gli altri che, invece di essere espressi apertamente, covano nel silenzio.
Red Chestnut: aiuta le mamme, ma anche i papà, ad assecondare il desiderio di libertà del proprio figlio con la tranquillità che tutto andrà bene.

Il desiderio di staccarsi e di rendersi autonomi dalla famiglia di origine porta il ragazzo a trovare un nuovo riferimento nel gruppo dei pari. Con i coetanei si vivono le prime esperienze sentimentali e sessuali a cui si associano emozioni a volte di gioia, altre di delusione e rifiuto. L’umore può essere altalenante e il giovane oscilla tra un senso di onnipotenza e di fragilità e insicurezza.

Larch è utile per avere fiducia nelle proprie capacità, Gentian per ritrovare la fiducia e non scoraggiarsi davanti a qualche insuccesso, Mustard per la malinconia e la tristezza, Scleranthus per gli sbalzi d’umore.
fiori-di-bach-infanzia-adolescenza-madre-figlioPer migliorare la relazioni con i coetanei sono anche indicati Mimulus per la timidezza, Agrimony per quegli atteggiamenti di finta spavalderia che nascodono molta ansia e insicurezza, Vine per l’eccessiva arroganza e prepotenza, Water Violet per la sensazione di essere diversi e la difficoltà ad integrarsi con gli altri, Centaury se invece si è troppo sottomessi.

L’adolescenza è anche una fase di vita in cui si inizia a pensare al proprio futuro professionale e ci si trova a dover compiere scelte importanti.

Cerato aiuta a fidarsi del proprio intuito. E’ indicato per i ragazzi troppo influenzabili che imitano gli altri invece di ascoltare la propria voce interiore.
Wild Oat: è fondamentale per trovare il proprio orientamento e direzione nella vita. Aiuta i ragazzi che sono in stato confusionale e che non sanno cosa scegliere per il proprio futuro.
Scleranthus: permette di effettuare una scelta quando si è in dubbio tra due opzioni.

Non è possibile passare in rassegna tutti i fiori che si potrebbero utilizzare nel passaggio dall’infanzia all’adolescenza, anche perché altrettanto validi e indicati esistono numerosi rimedi californiani e australiani.

In ogni caso, quando il disagio del cambiamento diventa difficile da sostenere, sicuramente la floriterapia ha davvero tanti fiori al suo arco per rendere più dolce e piacevole questo passaggio.

Beatrice Castelli


Potrebbero interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.