• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.
massaggio contro le coliche nei neonati

Nei primi mesi della loro vita, i bambini sono soggetti alle cosiddette “coliche”, che vengono esternate con pianti a dirotto e senza tregua. Ma che cosa sono queste coliche?
Secondo l’American Association of Pediatrics (l’Associazione Statunitense dei Pediatri), il termine “colica” indica l’insieme di manifestazioni di pianto di un bebè. Non esiste quindi una vera e propria definizione di questo malessere, comunicato con il solo modo che i neonati possiedono di esprimersi, il pianto, ma esiste un modo per alleviarlo: il massaggio anticoliche.
In questo articolo vediamo come praticare in maniera corretta il massaggio per alleviare le coliche nei neonati e quali tipi di coliche esistono, partendo dal presupposto che è importante riconoscere il linguaggio corporeo dei bambini soggetti a questo disturbo (che tirano le gambine vicino al corpo, serrano i pugnetti ed esternano una forte irritabilità).

Perché è utile il massaggio per coliche nel neonato

Il massaggio per le coliche del neonato è un metodo naturale e veloce per alleviare i problemi e i disturbi causati da questo malessere. Grazie a questo massaggio, infatti, il bambino potrà sia liberarsi dell’aria ingerita sia distendersi dopo una giornata intensa, scaricando così la tensione e la fatica.
Bisogna sottolineare, inoltre, che il massaggio anticoliche è un rimedio che non giova solamente al bambino, ma anche all’adulto. Il massaggio al pancino del neonato è in grado, infatti, di mettere il genitore in collegamento diretto con il figlio, arrecando benefici a entrambi: il ritmo con cui si ripetono i gesti, l’eventuale musica di sottofondo, l’ambiente caldo e il clima di benessere diffuso nell’aria insieme all’ossitocina, la possibilità di comunicare con il proprio piccolo più in profondità e il poter fare qualcosa per farlo stare meglio, tutti questi fattori fanno del massaggio contro le coliche dei bambini una e vera e propria esperienza sensoriale esclusiva.

Quali tipi di coliche esistono?

Si possono individuare due tipologie di coliche.

  • La prima è causata da problemi di pancia, provocati dall’ingestione di aria e dalla difficoltà a digerire. Questa colica, dunque, è strettamente legata all’immaturità del sistema gastrointestinale del neonato, che fa fatica a espellere l’aria ingerita. Il bambino, di conseguenza, è spaventato dal sentire all’interno del suo corpo una quantità di aria che non riesce a uscire ed esterna il suo disagio con le modalità corporee enunciate precedentemente.
  • Il secondo tipo, invece, è una conseguenza dell’adattamento alla vita. Il bambino, nei primi mesi della sua esistenza, viene catapultato in un mondo sconosciuto e lo spaesamento è un sentimento più che naturale. Vivere sempre protetti nella pancia della mamma, in un mondo ovattato, protegge il bambino dallo stress e dalla fatica. La stanchezza si fa sentire soprattutto nelle ore tarde. Ecco perché questo tipo di colica si manifesta soprattutto alla sera, quando si accumula la tensione fisica di un’intera giornata.

Le due tipologie di colica non sono facilmente discernibili e spesso si manifestano contemporaneamente. Ma non preoccupatevi! Non è fondamentale identificare l’origine esatta della colica.
Per far passare al bambino queste sensazioni, esiste un rimedio naturale applicabile in qualsiasi momento della giornata e in qualsiasi situazione: il massaggio anticoliche.
Il massaggio contro le coliche nei neonati, in effetti, è la soluzione ideale per calmare il bambino, per aiutarlo a espellere l’aria che ha nel suo corpo e per rilassarlo dopo una giornata passata a scoprire il mondo.

Scarica lo speciale...

Ricevi lo speciale “Salute del bambino”, il download è immediato e gratuito!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati.

Come eseguire il massaggio sulla pancia del neonato

Esistono diversi massaggi per le coliche dei neonati che possono essere insegnati da massaggiatori infantili professionisti (per trovare un insegnante nella vostra zona andate sul sito www.aimionline.it); voi a casa potete applicare questo semplice tipo di movimento: massaggio circolare al pancino del neonato in senso orario più volte al giorno (anche lontano dall’episodio di colica, sfruttando i momenti in cui i bambini sono meno irritabili) e piegamenti delle gambine sulla pancia.
Ecco come praticarlo nella maniera corretta:

  • Posizione del bambino e del genitore
    Il bambino, durante il massaggio anticoliche, può assumere diverse posizioni: in braccio a pancia in giù e il braccio di chi lo sostiene sotto la sua pancia; il pancino appoggiato al nostro petto e il mento alla nostra spalla; stando seduti, si può posizionare il bambino a pancia in giù sulle nostre cosce e farlo “ballonzolare” facendo dei saltelli con le ginocchia; il genitore si sdraia e piega le gambe e il neonato rimane seduto sulla parte bassa dell’addome del genitore, con la schiena appoggiata alle cosce del genitore e le gambine piegate.
  • Punti da massaggiare
    Pur non essendo degli specialisti, è semplice individuare i punti da massaggiare durante il massaggio neonatale per le coliche: Intestino Crasso 4, un punto tra pollice e indice del bambino, su entrambe le mani; Vaso Concezione 12, sopra l’ombelico; Vescica 20 e 21, vicino alla colonna vertebrale (da trattare insieme al punto precedente); Stomaco 36, sotto al ginocchio.

Massaggio neonatale e coliche

Il massaggio, abbiamo visto, è quindi un metodo naturale e veloce per alleviare i problemi e i disturbi causati da questo malessere, anche se non siamo degli specialisti.
Trovare dei momenti in cui ci rilassiamo insieme al nostro bebè, inoltre, distende i corpi e migliora la giornata: è difficile infatti che il bambino si rilassi se anche noi ci sentiamo tesi e con i nervi a fior di pelle. Il massaggio neonatale per le coliche permette così ai neonati di allentare le tensioni fisiche dovute ai piccoli malesseri (mal di pancia, mal di denti), ma anche la tensione generalizzata del corpo, la fatica accumulata con i primi movimenti, la stanchezza che si portano dentro, mentre ai genitori concede di ritagliarsi un momento intimo con la propria creatura e di rilassarsi insieme.
Provare per credere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy

×