Homeschooling: spunti per chi è in cammino

Sostengo spesso che l’istruzione parentale regali moltissimi insegnamenti, soprattutto a noi genitori.

In questo mio cammino verso la descolarizzazione, per esempio, una grandissima opportunità è stata quella di scoprire personalità fortemente interessate a migliorare il presente e il futuro dei bambini.
In ogni parte del mondo ci sono state ed esistono persone di gran carisma, incredibili per il loro entusiasmo e per la loro mentalità aperta.
In questo articolo vi presento alcuni maestri che hanno guidato e continuano a ispirare il mio percorso.

André Stern

Paese di provenienza: Francia
Figlio di Arno Stern, noto pedagogista e ricercatore, è liutaio, compositore, giornalista e autore di diversi bestseller sull’educazione. Collabora con il neurobiologo tedesco Gerald Huether ed è direttore dell’iniziativa Uomini per il domani.
Noi, che abbiamo avuto l’onore di riceverlo in Italia con suo padre, durante una conferenza a Belluno nel mese di giugno, abbiamo constatato che André è un adulto che non è mai andato a scuola, ma ha vissuto l’esperienza di un’infanzia felice, sostenuto da genitori che hanno avuto fiducia in lui e rispettato i suoi interessi.
Esalta il gioco e l’entusiasmo come motori per la vita: per lui, seguire le proprie passioni con impeto, sviluppa competenze che possono rivelarsi molto più efficaci per destreggiarsi nella vita delle nozioni e conoscenze canoniche.
Ecco una sua citazione, a mio parere, racchiude l’amore e la fiducia incondizionata nel bambino.

Io ti amo perché tu sei così come sei.

Per me, André Stern, ha la fortuna di essere un bambino cresciuto che viene preso in considerazione dagli adulti in quanto adulto; un uomo che porta un messaggio importante che tutti i bambini vorrebbero esprimere, ma che non possono comunicare perché non verrebbero ascoltati con il giusto riguardo.

Ken Robinson

Paese di provenienza: Inghilterra
Ken Robinson è un autore inglese, oggi residente negli Stati Uniti. È conferenziere e consigliere internazionale sull’educazione per i governi e le istituzioni no-profit.
Ci tengo a inserire una piccola citazione tratta dal suo libro The Element. Trova il tuo Elemento, cambia la tua vita.

In particolare, che cosa faranno i nostri figli se continuiamo a prepararli alla vita usando i vecchi modelli educativi? È probabile che intraprenderanno molte carriere nell’arco della loro vita lavorativa, non semplicemente che avranno lavori diversi. Molti di loro certamente faranno lavori che noi ora non riusciamo neanche a immaginare. Non è quindi nostro dovere incoraggiarli a esplorare il maggior numero possibile di vie, alla scoperta dei loro talenti e delle loro reali passioni?

Thierry Pardo

Paese di provenienza: Canada
Scrittore e ricercatore indipendente nell’ambito dell’educazione. Associato al Centro di Ricerca in Educazione e Formazione relative all’ambiente e all’ecocittadinanza dell’Università del Québec a Montréal.

Per un periodo di 10 anni, il bambino non sceglie di andare a scuola, non sceglie la sua classe, non sceglie i suoi compagni, non sceglie il programma…

Il nodo del problema, secondo lui, si trova nei genitori: prigionieri di una vita nella quale sostengono di non avere scelta, si trovano a dover convincere i loro figli ad accettare lo scorrere delle cose. Questa dinamica diventa così la normalità e il bambino assimila che nella vita:

Deve fare ciò che gli viene detto e basta. Che la vita è così. […] Come possiamo pretendere che i ragazzi diventino autonomi, se non possono scegliere nulla nell’organizzazione della loro giornata? Più libertà è necessaria anche a scuola. La parola d’ordine dovrebbe essere responsabilizzare, invece di conformare.

Vi lascio con un’ultima citazione, questa volta del grande intellettuale italiano che è stato Ignazio Silone.

La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria, artistica, filosofica, religiosa, sociale e anche politica.

Buon cammino a tutti!


di Morena Franzin
Collaboratrice dell’Associazione Istruzione Famigliare – www.laifitalia.it e autrice del blog Montagne Azzurre.

Potrebbe interessarti anche

Libri sull'argomento