• 0 Elementi - 0,00
    • Il carrello è vuoto.
mal di gola bambini

Uno dei disturbi o delle malattie più diffuse in età pediatrica è il mal di gola: quante volte capita che i nostri bimbi abbiano la gola infiammata?
Il mal di gola nei bambini o nei neonati (in termini medici “faringite” o “faringotonsillite”) è un motivo frequente di consulto del pediatra.
Ma è sempre necessario l’uso di un antibiotico?
Vediamo insieme i primi sintomi e quali possano essere le alternative omeopatiche ai classici farmaci o antibiotici.

Mal di gola nei neonati: sintomi

Un neonato con il mal di gola avrà all’incirca gli stessi sintomi di un bimbo di 3-4 anni.
I sintomi più comuni sono arrossamento della gola, ingrossamento delle ghiandole linfatiche del collo (linfoghiandole), placche, febbre, mal di testa e, a volte, anche tosse.
Quasi sempre il mal di gola si manifesta a causa di un’infezione causata da virus, come virus respiratori; anche altre infezioni virali (per esempio herpes virus oppure Epstein-Barr virus, responsabile della mononucleosi) possono causare faringiti.
È invece più raro che il mal di gola nei bambini si verifichi a causa di un batterio, in particolare dello Streptococco Beta Emolitico di Gruppo A (SBEA o SBEGA); questo, poi, è ancora più improbabile che avvenga nei bambini al di sotto dei 3 anni di vita.

Scarica lo speciale...

Ricevi lo speciale “Salute del bambino”, il download è immediato e gratuito!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati.

Febbre e mal di gola: cosa fare?

Il verificarsi di febbre e placche sta a significare che il mal di gola nel bambino è causato da un batterio. È importante capire se il mal di gola è di origine batterica o virale, in quanto anche i successivi rimedi si differenziano in questo senso.
La diagnosi deve essere fatta dal pediatra che, visitando il bambino e in base alla sintomatologia e all’età, deciderà se sia il caso o meno di eseguire il tampone faringeo (eseguibile anche in studio, il cosiddetto Test rapido per la ricerca dello SBEA); non esistono, infatti, segni e sintomi clinici certi che consentano di fare diagnosi sicura di faringite di origine virale o batterica.

Rimedi per il mal di gola dei bambini

Ma quali e quanti sono i rimedi possibili per alleviare il mal di gola nei nostri bambini?
Come anticipato prima, è importante distinguere un mal di gola di origine virale o batterica, proprio perché, anche in questo senso, si esclude o si valuta la possibilità di ricorso all’antibiotico.

Rimedi naturali per il mal di gola nei bambini

Il ricorso alla terapia omeopatica, qualora non ci si trovi in presenza di un’affezione batterica, può dare rapidamente grande sollievo alla sintomatologia.
Vi sono diversi rimedi naturali per curare il mal di gola nei bambini, ve ne elenchiamo qualcuno:

  • BELLADONNA 9 CH se la gola è di colore rosso lampone e il dolore è molto spiccato
  • ACONITUM NAPELLUS 9 CH se l’esordio della febbre e del mal di gola sono improvvisi, le tonsille e la faringe sono di colore rosso scuro e gonfie e la deglutizione è molto dolorosa
  • APIS MELLIFICA 9 CH se le tonsille appaiono molto ingrossate e il bambino accusa un forte bruciore
  • PHYTOLACCA 9 CH se la gola è molto infiammata e ha un colorito da rosso scuro a rosso bluastro, le tonsille possono essere ricoperte di punti biancastri di pus oppure di muco

Il dosaggio ottimale dei rimedi naturali sopra elencati è di 5 globuli per 3 volte a intervalli di 30 minuti e poi attendere l’effetto per 2 ore circa; in seguito, se presente un miglioramento, si può proseguire con 5 granuli ogni 2 ore e, nei giorni seguenti, 5 globuli per 3 volte al giorno.

Quali farmaci dare ai bambini per il mal di gola

Passiamo ora a vedere i diversi rimedi nel caso ci trovassimo di fronte all’insorgere di febbre o placche. Parleremo di antinfiammatori e antibiotici.

Antinfiammatorio

I più noti, ovvero Paracetamolo e Ibuprofene, sono già un buon compromesso tra rimedi naturali e antibiotici. Se utilizzati con le giuste dosi, gli antinfiammatori riducono i sintomi e il dolore in breve tempo.

Antibiotico

Come già specificato in precedenza, l’assunzione di un antibiotico come rimedio contro il mal di gola deve essere una scelta ponderata e da rifarsi se provocata dal batterio streptococco, questo proprio per evitare l’insorgere di eventuali complicanze.
Diversamente, per tutti gli altri batteri, non è necessario, in quanto solitamente guariscono spontaneamente nel giro di 5-6 giorni.

Come curare faringite e tonsillite

Per i bambini a partire dai 2 anni si può ricorrere anche ad altri rimedi fitoterapici utili per alleviare i sintomi di faringiti o tonsilliti (sempre su consiglio e prescrizione del pediatra curante):

  • PROPOLI, 20 gocce per 2-3 volte al giorno
  • ROSA CANINA 1 D.H., 1 goccia per Kg di peso corporeo per una volta al giorno
  • RIBES NIGRUM 1 D.H., 1 goccia per Kg di peso corporeo; in fase acuta anche per 3 volte al giorno
  • MIELE, grazie alle sue proprietà antisettiche

Un commento

    • Claudio

    • 7 mesi fa

    Il Propoli è certamente una buona medicina. Di recente ho comprato in farmacia delle caramelle al propoli che in realtà sono anche gustose e buone. Ho usato un aspiratore nasale con mio figlio piccolo per far uscire il moccio. Può consigliare un tale aspiratore nasale a pompetta o bisogna farlo con un modello elettrico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto i Termini e Condizioni e la Privacy Policy

×